fbpx
NewsPolitica

Caos cartelle, Confcommercio chiede la proroga per aderire

Catania –  Possibile proroga per aderire alla rottamazione delle cartelle, saltata a causa del numero legale e seguita da numerose polemiche e scambi di accuse, anche all’interno del consiglio comunale stesso.

Mentre Manlio Messina accusava la maggioranza di Bianco la completa assenza per partecipare all’incontro con il primo cittadino al cinema Ambasciatori, il capogruppo di “Bianco per Catania” attaccava Confcommercio e ricordava al consigliere di opposizione come si fosse allontanato dall’aula proprio al momento del voto.

«Non solo l’amministrazione ha presentato la delibera nell’ultimo giorno disponibile (la scadenza era l’1 febbraio ndr), – aveva dichiarato Messina – ma ha presentato un atto incompleto. Mancavano, infatti, tutti i pareri delle municipalità. Anche il segretario generale ha dichiarato che quella delibera sarebbe stata illegittima e nulla.
Nonostante questo, ci saremmo presi la responsabilità di votare quest’atto, con tutti i rischi del caso. Questo non è stato possibile perchè, nonostante servissero 23 voti favorevoli, la maggioranza non era presente. Tutti, compresi i capigruppo, erano insieme al sindaco.
Per protesta contro questa maggioranza assente e irresponsabile io, il consigliere Balsamo e il consigliere Sgroi siamo usciti dall’aula, dato che il nostro voto, in questo caso, sarebbe stato del tutto ininfluente»

Confcommercio Catania, intanto, ha richiesto alla deputazione nazionale catanese di riaprire i termini per approvare la delibera. Un’iniziativa che ha trovato il sostegno dei deputati nazionali Albanella, Berretta e Burtone.

“Si tratta di una vicenda che ha un impatto su imprese e cittadini, che potrebbero essere danneggiati dalla mancata adesione del Comune alla possibilità di rottamazione delle cartelle esattoriali – hanno dichiarato i deputati etnei – per questo ci attiveremo per tentare di trovare ogni soluzione possibile che possa porre rimedio a questo errore”. “Concordiamo inoltre sull’esigenza, espressa dai rappresentanti dei commercianti catanesi, di avviare un dialogo più serrato tra l’amministrazione e la città, nello specifico con i rappresentanti del mondo del commercio – concludono Berretta, Burtone e Albanella – Siamo quindi a disposizione per confrontarci sulle tante questioni poste da Confcommercio, sulle quali offriremo il nostro contributo e le nostre proposte per il rilancio del commercio in città”.

“Ringraziamo i deputati nazionali Luisa Albanella, Giuseppe Berretta e Giovanni Burtone – affermano Giovanni Saguto e Francesco Sorbello rispettivamente Presidente e vice direttore di Confcommercio città di Catania – per aver accolto senza indugio la nostra precisa richiesta di proroga dei termini assegnati ai Comuni per deliberare in ordine alla rottamazione delle cartelle. La ingiustificabile mancanza del numero legale in senso al Consiglio Comunale di Catania ha determinato una situazione inaccettabile ed un danno per le famiglie ed imprese catanesi che contavano su questa agevolazione. Siamo in stretto contatto telefonico con i predetti deputati. Il loro intervento nei confronti del Governo nazionale e degli organi competenti ci lascia ben sperare affinchè, nell’ambito di conversione in legge del decreto mille proroghe, possano essere riaperti i termini per l’approvazione della delibera sulla rottamazione delle cartelle comunali. E’ una delibera fondamentale ed eticamente sostenibile: ci pare saggio dare una agevolazione, una vera e propria boccata d’ossigeno ad imprese e cittadini flagellati da una crisi che dura da 9 anni e che ha determinato un generale sovra indebitamento, con la conseguenza di non poter onorare impegni tributari e fiscali. Monitoreremo la situazione costantemente e contiamo di dare buone notizie, convinti che il Governo e la politica nazionale sapranno dimostrare in questa occasione di voler stare dalla parte di cittadini ed imprese, specie quando i rappresentanti delle istituzioni locali non sanno interpretare e cogliere i fabbisogni della gente”.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button