fbpx
NeraSenza categoria

Cannabis light e sex toys: nei guai negoziante

Cannabis light e sex toys nello stesso negozio ma senza autorizzazione: multe salate per il titolare dell’esercizio commerciale.

Gli agenti del Commissariato Borgo Ognina nell’ambito di un servizio straordinario hanno effettuato controlli volti a prevenire e reprimere il dilagante fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso dell’ultimo controlli sono stati fermati tre minori a San Giovanni li Cuti.

I ragazzi avevano con sè un sacchetto contenente alcuni grammi di “erba legale” ma i poliziotti nutrivano sospetti. Così dopo alcune indagini, è emerso che i giovani avevano comprato la sostanza in un negozio, esponendo lo scontrino fiscale emesso dall’esercizio commerciale. Ma, essendo i ragazzi minorenni la vendita agli stessi costituisce reato. Dopo un’analisi tossicologica della sostanza, gli agenti hanno constatato come la stessa non evidenziasse alcun principio attivo stupefacente. La varietà di cannabis in questione, infatti, era priva di tetraidrocannabinolo.

I poliziotti hanno effettuato un controllo presso il negozio sopracitato al fine di approfondire la questione. Proprio qui vi era una minore in compagnia di un adulto che osservava la sostanza erbacea. Il titolare del negozio era autorizzato a vendere cannabis light ma non gli articoli del sex shop che aveva allestito.

Per questo motivo, i poliziotti hanno multato il titolare e anche per aver installato un impianto di videosorveglianza senza avere informato il pubblico con apposito cartello. Segnalata inoltre, la vendita a soggetti minorenni da parte del venditore all’Autorità Giudiziaria.

E.G.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker