PoliticaPrimo PianoRegionali 2017

Candidati all’Ars di Catania, i favoriti

Candidati all’Ars nel collegio di Catania. Il termometro politico segna chi sale e chi scende in questo esatto momento. Secondo gli strateghi della politica i giochi sono già fatti. Il voto disgiunto avrà la meglio: gli elettori indicheranno Nello Musumeci presidente ma una gran parte esprimerà la propria preferenza sui candidati del centrosinistra.

Ecco a Catania, lista per lista, chi emerge e quali dinamiche muovono i candidati aspiranti alla poltrona dell’Assemblea Regionale Siciliana.

Diventerà Bellissima

Giuseppe Zitelli è dato per favorito nella lista principale di Nello Musumeci. Secondo Giuseppe Arena, ormai veterano della politica catanese, “acchiapperà” il suo solito pacchetto voti. Terzo dovrebbe essere il fedelissimo di Musumeci Angelo Sicali. A sorpresa, dal territorio delle Aci, ottimo posizionamento per Giovanni Grasso

Forza Italia

Fortissimo Dario Daidone che gode del supporto di Salvo Pogliese; secondo posto per Marco Falcone ricco di voti anche nell’hinterland catanese; Alfio Papale tra i favoriti ma gli fa concorrenza il giovane Riccardo Pellegrino con un seguito enorme nei quartieri popolari e che gode dell’appoggio dell’acese Basilio Catanoso.

Alternativa Popolare

Marco Forzese, deputato regionale uscente, riconfermerà il suo pacchetto voti che si aggira tra 10.000 e 12.000 preferenze.

Udc

A guidare la lista dell’Udc ci sarà Vito Rau ricco nell’area partenese.

Popolari Autonomisti

Per i popolari autonomisti si fa strada il nome di Gianfranco Vullo.

Pd

Scontro all’ultimo voto nel Pd tra Luca Sammartino e Anthony Barbagallo. Secondo i ben informati, ad avere la meglio sarà Luca Sammartino che per secondo previsioni più che ottimiste potrebbe addirittura arrivare a prendere più di 15.000 voti. Gli terrà testa l’assessore della giunta Crocetta con uno stacco di 5.000 voti circa.
Buon posizionamento per il sindacalista Cgil Angelo Villari, ma i voti presi non gli basteranno per aggiudicarsi la poltrona.

Sicilia Futura

Interessante la battaglia di Sicilia Futura che decide di scendere in campo con tre candidati di punta. Nicola D’Agostino per le regionali 2017 veste i panni più istituzionali del segretario regionale di Partito e per il bene del movimento sacrifica le preferenze personali per dare spazio a due suoi grandi elettori di Catania: i consiglieri comunali Carmelo Coppolino e Agatino Lanzafame. Questa volta non sarà il più eletto delle sezioni catanesi, e dovrà puntare tutto sulle preferenze della sua Acireale, ma sarà lui a prevalere seguito da Coppolino e Lanzafame. Un 7% gli farà guadagnare uno solo posto all’Ars cui D’Agostino rinuncerà per tentare la corsa a Roma. A quel punto si rivelerà decisivo il secondo posto tra Lanzafame e Coppolino.

Movimento 5 Stelle

Per il movimento 5 stelle, a Catania, Angela Foti è favorita seguita da Gianina Ciancio e Francesco Cappello, insomma una ricoferma degli eletti alle precedenti elezioni, si fa strada però Giuseppe Valerio Scarcella che a sorpresa potrebbe scalzare Ciancio o Cappello sempre che non sia Giancarlo Cancelleri a vincere le elezioni ed in questo caso non vadano all’Ars ben 4 rappresentanti catanesi.

Lista Micari

Prende forza, giorno dopo giorno, con una segreteria strutturata il fedelissimo di Rosario Crocetta a Catania Giuseppe Caudo anche se minacciato da Antonio Leanza.

Cento Passi Per La Sicilia

E se la lista di Claudio Fava si guadagna un seggio, superando lo sbarramento del 5%, a Catania super favorito è Vittorio Bertone che in questi giorni è avanti di qualche passo rispetto al compagno di lista l’ex sindaco di Palagonia Valerio Marletta

Fratelli d’Italia – Noi con Salvini

Grande incognita per la lista che in Sicilia accorpa Salviniani e Fratelli d’Italia. Riusciranno a superare lo sbarramento del 5%? I soliti beni informati sono scettici. Avanti per FdI Carmelo Nicotra seguito da Alberto Cardillo. Anastasio Carrà e Rocco Zapparata favoriti per Noi con Salvini

 

Tags
Mostra di più

Fabiola Foti

36 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 18 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente addetto stampa del NurSind Catania, sindacato delle professioni infermieristiche. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.