fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Cancemi e l’incongruenza della maglietta ritrovata

Il cadavere ritrovato a Biancavilla potrebbe non appartenere a Daniele Cancemi. A dirlo non sono gli inquirenti, che hanno espresso massimo riserbo, ma una maglietta. Il cadavere ritrovato avrebbeuna maglietta chiara, Cancemi indossava una maglietta nera al momento della scomparsa

Aumenta il mistero in merito alla notizia del cadavere ritrovato a Biancavilla in Via del Trebbiatore (articolo Biancavilla: trovato cadavere in decomposizione), in particolar modo emerge un elemento che potrebbe far pensare che il cadavere non appartenga a Daniele Cancemi, anche se non c’è nulla di ufficiale.

Se è vero che in merito alla vicenda di Daniele Cancemi (articolo Santa Maria di Licodia. scomparso ragazzo di 30 anni) ci sono due indagati di 38 e 25 anni per omicidio aggravato, sequestro di persona a scopo estorsivo e minacce, è anche vero che, come scritto sul giornale www.yvii24.it: “Residui di maglietta chiara indossati dalla vittima, sarebbero stati  definiti dagli inquirenti come «elementi inconfutabili» che lascerebbero pochi dubbi sull’identità del corpo”.

In altre parole sul cadavere ritrovato in Via del Trebbiatore sono stati trovati residui di maglietta chiara, ma Daniele Cancemi al momento della scomparsa, come indicato sulla scheda fornita dalla trasmissione Chi l’ha visto?, indossava una maglietta nera (articoli  Chi l’ha visto per Daniele Cancemi. Iniziano le ricerche?)

daniele-cancemi

 

A questo punto  sorge un elemento di incompatibilità fra il cadavere ritrovato, sul quale sono stati ritrovati residui di una maglietta chiara e la scomparsa del Daniele Cancemi che indossava una maglietta scura al momento della scomparsa.

Ovviamente c’è la possibilità che Daniele Cancemi si sia successivamente cambiato. Ricordiamoci  che il giovane viveva da solo dunque può darsi che il giorno della sua scomparsa (il 30 agosto), dopo avere pranzato con la famiglia, sia passato da casa per fare un cambio di indumenti. Va detto però che il pomeriggio del 30 agosto nessuno lo ha visto uscire di casa, per cui finora si è pensato che il ragazzo sia scomparso subito dopo l’allontanamento dalla casa del padre, momento in cui, stando alla scheda di Chi l’ha visto?, indossava una maglietta nera. Va ricordato infine che il ragazzo si è allontanato a piedi.

Per avere notizie certe sull’identità del cadavere ritrovato bisogna comunque aspettare l’autopsia i cui esisti si sapranno solo fra 3 mesi.

Ricordiamo che nella zona è scomparso lo scorso giugno Nicola Ciadamidaro (articolo Adrano: scomparso ragazzo di 38 anni) :

Il giovane adranita lavorava come custode in un parcheggio che si trovava tra Adrano e Centuripe.

Ovviamente non si può dire con certezza che il corpo ritrovato appartenga ai due giovani sopra citati. Ad oggi sappiamo che il corpo può appartenere a chiunque, non si hanno notizie certe, ma solo coincidenze.

Mostra di più
Back to top button