fbpx
GiudiziariaNews in evidenza

Camera di commercio unificata, i dubbi delle associazioni

Catania –  Non sono pochi i dubbi che attanagliano le associazioni sugli elementi di costituzione della Camera di commercio unificata di Catania, Ragusa e Siracusa. A fare gli onori di casa, Ivan Lo Bello, presidente di UnionCamere. Seppur la necessità di crearla è punto focale, è altrettanto vero che finora le procedure sono state ben poco trasparenti.

Fin da subito era stato contestato il mancato inserimento dei settori specifici, tradizionalmente presenti in almeno uno dei consigli delle Camere. Era stato contestato anche il fatto che il Commissario Pagliaro non si era confrontato sul tema. Dai documenti, spiegano, sebra che Pagliaro abbia forzato i tempi “nonostante sapesse che il Mise (Ministero dello sviluppo economico) stesse rispondendo al quesito sul tema”. Il Mise, pochi giorni dopo, confermava che il Commissario avrebbe dovuto chiedere il parere delle associazioni.

Come mai, si chiedono, Pagliaro non è tornato indietro sui suoi passi? “E’ stata quindi una scelta arbitraria e non rispettosa delle norme e delle procedure”.

Un’altra importante questione evidenziata riguarda i controlli. Le associazioni hanno infatti contestato il metodo del commissario Pagliaro, ritenendolo inadeguato e inefficace, con il rischio di falsare alcuni dati: “Come ad esempio le dimensioni di alcune associazioni di categorie, che improvvisamente diventano superiori alla stessa Confindustria.” Dai controlli, è emerso che alcuni imprenditori sono stati inseriti a loro insaputa per accrescere il numero dei soci e poter concorrere al Consiglio. “Situazione – precisano –  è stata prontamente segnalata alla Procura”. Inoltre, ben 72 imprese sarebbero da escludere dagli elenchi in quanto inattive, ma di queste solo una è stata cancellata.

“Le associazioni di impresa -concludono –  hanno ragione nel dubitare del metodo Pagliaro e dai dati rilevati nasce l’esigenza di attenzionare la costituzione della Camera di commercio unificata, perchè non venga costituita in maniera falsata”

 

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button