fbpx
Sport

Calori fa la conta in vista del Catania, confermata la chiusura della curva nord bresciana

Piove sul bagnato in casa Brescia, in vista del match da ultima spiaggia contro il Catania che potrebbe sancire la retrocessione dei lombardi in lega pro. Il tecnico Calori, infatti, dovrà rinunciare certamente a Daniele Corvia vittima di una lesione muscolare di primo grado all’adduttore della coscia destra. Tirano un sospiro di sollievo i tifosi rossazzurri, l’attaccante romano, infatti, quando vede il Catania si esalta, tre le reti realizzate agli etnei, una delle quali decisiva nel 2-2 del match d’andata. In dubbio il capitano Marco Zambelli, alle prese con un’infiammazione al ginocchio sinistro, non è da escludere un suo recupero per la sfida di sabato. Sicuro assente sarà Ismail H’Maidat, fermato dal giudice sportivo. Infine, Denis Tonucci, assente nella seduta d’allenamento a causa di un dolore al collo.

Solo l’aritmetica tiene in vita le rondinelle, Catania in casa, Bari fuori, Avellino in casa potrebbero infatti non bastare ad aggangiare i playout.

La partita Brescia-Catania, in programma sabato alle ore 15:00, vedrà l’assenza dei tifosi lombardi in Curva Nord che rimarrà chiusa a seguito della decisione presa questa mattina dal viceprefetto vicario di Brescia Salvatore Pasquariello, chiamato a giudicare, dal comitato per le manifestazioni sportive, sul lancio di sassi e bastoni da parte di alcuni ultras bresciani al pullman dei tifosi ospiti del Vicenza.  La questura, fa sapere, che gli abbonati della Curva Nord non potranno avere accesso agli altri settori dello stadio.

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker