fbpx
Sport

Calcio Catania: i tifosi scioperano contro la gestione Pulvirenti- Cosentino

Catania –  Aria di crisi tra i dirigenti della squadra etnea e i suoi tifosi,  più che mai decisi a far sentire la propria delusione. L’amara sconfitta contro il Livorno, i continui infortuni dei giocatori e soprattutto l’immobilità del presidente Pulvirenti, proprio non piacciono ai sostenitori del Calcio Catania. E sono pochi a cui la fede rossazzurra proprio non vacilla.

A provocare l’ira, forse ben più pericolosa di quella di Achille, dei tifosi rossazzurri sono l’ad Cosentino e il preparatore atletico Ventrone, rei di non essere in grado di risollevare le sorti di una squadra che, fino a pochi anni fa, era considerata la piccola Barcellona. Ma non contro Sannino: il tecnico campano è più che mai sostenuto dai suoi tifosi, anche se la sua posizione rimane abbastanza incerta.

10428602_10205347753444124_6255787678965960308_nSi arriva quindi ad una decisione dolorosa, ma necessaria: scioperare contro la gestione e rimanere lontani dalle curve ad oltranza. Lontani ma non troppo: pur non entrando allo stadio, gli ultras si incontreranno fuori per far sentire la loro presenza solo e soltanto alla squadra.

“Il Calcio Catania –  scrivono su un volantino – è una società allo sbando, la cui stessa esistenza sembra in discussione. Il presidente deve decidere se difendere gli interessi dei tifosi o cose che con il calcio non c’entrano nulla”.

I sostenitori chiedono quindi cambiamenti drastici e parole dal Presidente, su cui avevano riposto una fiducia cieca. Secondo gli ultras il primo passo sarebbe quello di mandare via per l’appunto Cosentino e Ventrone, affidando la società a persone competenti. Basta, dunque, conferenze stampa o rassicurazioni: i tifosi chiedono fatti.

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker