fbpx
CronachePrimo Piano

Picchia la madre ed aggredisce i carabinieri accorsi: in manette 20enne

Ha picchiato la povera madre senza pietà solo per ottenere i soldi per l’acquisto della droga. Con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, resistenza e violenza a pubblico ufficiale nonché evasione è finito in manette un 20enne di Riposto.

È accaduto in corso Europa a Riposto. Il giovane, già agli arresti domiciliari, da circa un anno vessava la povera madre 58enne per ottenere sempre più denaro utile all’acquisto della droga e ai propri fabbisogni. Il diniego espresso dalla donna ha scatenato l’ira del 20enne che vi si è scagliato contro colpendola con calci e pugni. Motivo per cui è dovuta ricorrere alle cure dei sanitari del pronto soccorso dell’ospedale di Acireale i quali le hanno refertato dei “traumi contusivi all’avambraccio e al polso mano sx guaribili in 10 giorni”.

Fuggito in strada e in evidente stato agitazione, allo scopo di sottrarsi all’arresto dei carabinieri giunti in soccorso della donna, ha iniziato ad ingiuriarli per poi scagliare al loro indirizzo vasi di terracotta e arnesi di ogni tipo. I militari, utilizzando lo spray “OLEORESIN CAPSICUM” in dotazione -comunemente conosciuto come spray al peperoncino- sono riusciti ad immobilizzarlo ed ammanettarlo.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker