fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Caffè Concerto: stagione al via dal primo di giugno

“Catania è piena di turisti e la stagione dei Caffè concerto, che partirà il primo giugno, contribuirà a rendere ancor più appetibile la nostra città: il centro storico si è rianimato e noi vogliamo anche che vengano garantiti i diritti di tutti, attraverso i controlli più serrati ed efficaci che stiamo organizzando”, ha dichiarato il sindaco di Catania Enzo Bianco dopo l’approvazione da parte della Giunta comunale della delibera di indirizzo politico, proposta dall’assessore alle Attività produttive Nuccio Lombardo, riguardante il bando per la concessione di suolo pubblico esterno ai locali che puntano sulla musica dal vivo.

“La stagione dei Caffè concerto – ha spiegato Lombardo – si concluderà il primo novembre e la nuova delibera ricalca sostanzialmente quella dello scorso anno. Viene richiamata però la decisione della Giunta del luglio del 2016 riguardante le norme per la concessione di suolo pubblico nel tratto della via dei Crociferi dalla piazza San Francesco d’Assisi alla via Antonino di Sangiuliano. Nel complesso si tratta di una grande opportunità per rilanciare lo sviluppo economico sfruttando il volano del turismo”.

I controlli ai quali si riferiva il sindaco riguardano sia la vigilanza da parte delle Forze dell’Ordine – Bianco chiederà che in un prossimo Comitato per l’Ordine e la Sicurezza si discuta del centro storico – sia più serrati controlli sulle cosiddette “emissioni sonore” per evitare fastidi ai residenti.

Come nella precedente delibera, la musica all’esterno dei locali, con il divieto degli strumenti a percussione, dovrà rispettare i limiti previsti dalla legge e dal Regolamento comunale: dalle 20 alle 22 il limite è di 65 decibel, dalle 22 a mezzanotte e mezza, scende a 55. È ammessa l’amplificazione vocale e strumentale, purché con un unico impianto  e nel rispetto dei valori limite di rumorosità.

Il Sindaco, in una precedente riunione di Giunta, aveva chiesto agli assessori alla Polizia municipale Marco Consoli, all’Ecologia Rosario D’Agata, al Centro storico Orazio Licandro e anche, per la sua esperienza professionale nel settore, a Valentina Scialfa, di far sì che i controlli fossero ancora più efficaci e puntuali, aumentando sensibilmente rispetto agli anni passati il loro numero.

Il vicesindaco Consoli ha riferito in Giunta che nei prossimi giorni sarà presentato il protocollo d’intesa che si sta mettendo a punto con l’Arpa in base al quale si darà vita a squadre miste di dipendenti dell’Agenzia regionale per l’ambiente e di Vigili urbani. Le squadre effettueranno numerosi controlli “outdoor”, cioè all’aperto, in particolare nel weekend. Le verifiche “indoor”, ossia all’interno dei locali, saranno invece svolti dalla Polizia municipale con i fonometri a disposizione del Comune. I controlli si svolgeranno ad ampio raggio ma i cittadini potranno anche segnalare i locali particolarmente rumorosi a un numero di telefono dedicato.

Sul piano tecnico, l’orario della concessione del suolo pubblico per la stagione dei Caffè concerto è stato confermato dalle venti alle due del mattino. Tavoli, ombrelloni, fioriere, separazioni, recinzioni, dovranno essere del tipo previsto e dovranno essere rimossi al termine dell’orario di concessione. I rifiuti dovranno essere lasciati davanti ai locali negli orari stabiliti secondo le modalità della raccolta differenziata.

Nelle aree Ztl dovrà essere garantita la possibilità di passaggio di mezzi di soccorso e di vigilanza,  lasciando liberi almeno tre metri di carreggiata nelle strade a senso unico e cinque in quelle a doppio senso di circolazione. Dovrà inoltre essere garantito l’accesso dei residenti alle proprie abitazioni  o garage e la piena disponibilità degli stalli riservati ai diversamente abili.

La Giunta ha dunque dato mandato al Direttore delle Attività produttive di emanare il bando per la concessione del suolo pubblico. La delibera prevede poi l’istituzione di un Tavolo Tecnico tra le Direzioni Attività Produttive, Ecologia, Cultura e il Corpo della Polizia Municipale, per l’esame congiunto delle domande presentate. Per l’ampliamento stagionale di superficie concesso all’esterno dei locali, non ci sarà aumento di costi – canone Osap e Tari – rispetto allo scorso anno.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button