fbpx
Cronache

Cade ramo in via Liguria, Anastasi: “Menefreghismo dell’amministrazione”

Catania –  “E’ un fatto gravissimo che evidenzia il menefreghismo dell’amministrazione e del presidente della V municipalità“. A dichiararlo il consigliere Salvatore Anastasi, dopo che un ramo è caduto da un albero di via Liguria, colpendo un’auto. Una mancanza che poteva generare in tragedia dato l’orario centrale in cui è accaduto il fatto. La segnalazione è arrivata dal presidente Orazio Tasco del comitato spontaneo Rione Carcaci.

La situazione del verde pubblico della zona, in particolar modo di via Liguria, è sempre stata controversa. Secondo il presidente della circoscrizione, infatti, gli alberi presenti in via Liguria appartenevano alle aree condominiali e come tali dovevano essere curati dai condomini stessi, ma che invece, secondo verifiche, erano terreno comunale. Una lotta che per molto tempo hanno portato avanti i consiglieri Anastasi  Tanja Tasco e Antonino Mascali, tanto da richiedere prima con una interrogazione e poi con una mozione la potatura degli alberi, più volte segnalati come pericolosi. Solo un mese fa erano iniziati i lavori di potatura che, nonostante dovessero finire in poco più di 10 giorni, non erano stati ancora completati.

Da notare, che nella stessa strada, un pino è stato colpito dal parassita processionaria. Anche in questo caso i consiglieri e i residenti avevano segnalato più volte il disagio. Prurito, crisi respiratorie e altri sintomi di allergie avevano colpito gli abitanti del palazzo di fronte al pino, che erano stati obbligati a ricorrere a cure mediche. Eppure il pino rimane là, in attesa che qualcuno intervenga.

“Dopo l’accaduto di oggi –  conclude Anastasi –  io non devo ringraziare ne l’amministrazione, ne il presidente, ne l’assessore D’Agata (per la potatura ndr) ma devo ringraziare soltanto i consiglieri dell’opposizione della V municipalità che si battono ogni giorno per il bene della circoscrizione”

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button