fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Cacciamo Bianco, cacciamo Renzi!

scuolaCatania – Contro tutte le passerelle di Bianco e del Partito Democratico, Catania esprime esigenze e bisogni, Catania non può più stare in silenzio!

Due luoghi simbolo che rappresentano il silenzio dell’amministrazione in merito ai reali bisogni del quartiere Antico Corso e della città tutta sono sicuramente l’istituto Diaz-Manzoni e l’ospedale Vittorio Emanuele.

La Diaz-Manzoni cade letteralmente a pezzi, l’istituto è stato dimenticato lasciando un vuoto incolmabile in termini di presidi educativi. Nessuna alternativa viene offerta alle famiglie ed ai bambini del quartiere Antico Corso, costretti ad allontanarsi dal proprio quartiere per andare a scuola o a frequentare una struttura che versa palesemente in stato di degrado. Il quadro è ancora più drammatico se si pensa che la dispersione scolastica a Catania interessa più di 10.000 bambini e bambine. A poche centinaia di metri è invece l’ospedale Vittorio Emanuele a condannare ancora l’amministrazione cittadina.

A fronte di un progressivo smantellamento dei presidi sanitari nel quartiere popolare Antico Corso, il destino del Vittorio Emanuele appare quantomai nebuloso e le decisioni poco trasparenti e sempre più lontane dagli abitanti.

Sia nel caso Diaz-Manzoni che nel caso dell’ospedale Vittorio Emanuele si tratta di una totale assenza di progettualità sul quartiere popolare Antico Corso e di un processo di tagli continui ai servizi dei quali tutti hanno diritto, in una forbice che continua ad allargarsi: voi sempre più ricchi, noi sempre più poveri.

L’amministrazione Bianco sembra troppo impegnata a rinchiudersi dentro la Villa Bellini in occasione della Festa del Partito Democratico piuttosto che pensare alle necessità dei catanesi.


Giorno 11 settembre Catania scende in piazza: CACCIAMO BIANCO, Cacciamo RENZI e tutta la cricca! 

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button