fbpx
BenessereLifeStyle

Buoni propositi per il nuovo anno: come realizzarli!

Eccoci arrivati anche quest’anno ai famosissimi “buoni propositi” riguardo al nuovo anno. Avevi detto che quest’anno non avresti stilato nessuna lista, nessun diario alla Bridget Jones perché tanto ogni buon proposito finisce sempre per essere ignorato. E invece eccoti qui a fare i conti con la volontà di rinnovare il tuo presente in favore di un futuro ancora più radioso e sorprendente che ignora le cadute fatte nel passato e valorizza la tua volontà.

Come rendere efficaci i buoni propositi in modo da indossarli comodamente tutto l’anno? Per prima cosa è necessario essere dotati di forte ottimismo e autostima: solo grazie a loro possiamo aumentare la percezione di avere il controllo totale sulla nostra vita. Una persona piena di autostima è colui che non si arrende di fronte all’evidenza e continua a ricordarsi il perché delle proprie azioni. Spesso a inizio anno, guardando ai buoni propositi dell’anno passato persi per strada, diamo la colpa alla mancanza di tempo piuttosto che alla mancanza di volontà. Ecco un segreto: la nostra mente riesce a trovare il tempo per tutto quello che ritiene necessario, ma soprattutto per tutto quello che VUOLE davvero.
10987370_1062360123778020_3690878433539992405_n

Se non siamo riusciti ad abbellire il nostro albero di natale con tutti i buoni propositi raggiunti, forse è perché non abbiamo fatto spazio a quello che realmente volevamo. Un buon proposito si costruisce giorno per giorno ed è importante prima di tutto SCEGLIERE quello giusto: evitiamo di pensare ad un proponimento espresso con la negazione, ad esempio “non voglio essere più triste”, “non voglio stare sola” perché la nostra mente non riesce a riconoscere le negazioni e comprende soltanto “voglio stare sola”, “voglio essere triste”. Cerchiamo piuttosto di concentrarci sull’ efficacia dell’accadimento pensando “io sarò felice”, “io sarò in compagnia di meravigliose persone” così che la mente si prepara al fatto come se fosse accaduto e noi ci sentiremo pronti ad agire. E’ altresì utile condividere il proponimento con altre persone (amici, famiglia..) così da essere maggiormente interessati alla riuscita per soddisfare le aspettative altrui. Una volta scelto il nostro proposito, analizziamolo con attenzione chiedendoci: “da 1 a 10 quanto mi interessa davvero?” “quale strada devo percorrere per giungere alla meta?”. Con queste risposte possiamo finalmente indossare con fierezza il nostro proposito nella quotidianità cercando di ottenere più spunti possibili per nutrirlo e per farlo crescere con esperienze e possibilità da attuare nel corso dell’anno. Il segreto sta proprio nella COSTANZA: ogni cosa praticata con perseveranza si trasforma in abitudine, quindi perché non abituarci al nostro bel proponimento?

 

Ecco in seguito 7 buoni propositi dai quali possiamo prendere spunto per un anno migliore:

Immagine

  • Vorrei essere grato ogni giorno almeno per una cosa. La quotidianità è ricca di spunti per essere grati, ma spesso lo dimentichiamo. Cerchiamo di arricchire la nostra esperienza quotidiana ripetendo anche mentalmente solo un grazie al giorno.
  • Vorrei leggere più libri. Cultura vuol dire anche “coltivare”, cerchiamo di rendere l’orto della nostra vita il più invitante e florido possibile attraverso la lettura di nuovi ed entusiasmanti libri
  • Farò attività fisica. Come sappiamo, l’attività fisica rilascia endorfine e produce benessere in tutto il corpo sia a livello psichico che fisico. Inoltre avremo la possibilità di sentirci più attraenti e sicuri di noi stessi.
  • Alimentazione. Mangerò solo quello che serve al mio corpo almeno 6 giorni su 7. Cerchiamo di immaginare il nostro corpo come un tempio, come vorremmo arredarlo? Alcuni cibi non servono proprio al buon funzionamento, altri invece lo arricchiscono e lo fortificano.
  • Mi sveglierò presto per rendere le mie giornate efficaci e produttive. La maggior parte delle persone che hanno avuto successo nella vita erano mattinieri proprio perché hanno dato valore al loro tempo.
  • Sarò a dieta da ogni influenza mediatica. Ridurre il “consumo” di TV fa sempre bene al cervello. Cerchiamo di scegliere l’informazione, no di farla scegliere a qualcun’altro!
  • Eviterò di procrastinare: non rimandare è la scelta più saggia per raggiungere qualcosa che pensi sia impossibile. Mentre si rimanda, qualcuno ha già agito prima di te!

 

Scriviamoli sul muro della nostra coscienza e portiamoli con noi ogni giorno praticandoli senza sentirci obbligati o in dovere di farlo.

 

10157255_835992026414832_857483491_n

“Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo”

Mahatma Gandhi

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button