CronachePrimo Piano

Bufera su Via Crociferi, cittadini sul piede di guerra. Il Sindaco prontamente risponde

Durante i lavori di ripulitura effettuati su via Crociferi, L’Urlo aveva lanciato l’allarme riportando precisi dubbi sulle tecniche adoperate sui muri imbrattati dai writers.
A consegna avvenuta, i cittadini più attenti hanno riportato sui social particolari che fanno rabbrividire anche i non addetti ai lavori.

In particolare, l’attenzione si concentra sulla ripulitura del basolato in pietra lavica posto a cornice sulla facciata della prestigiosa Badia di San Benedetto.

Il post del Sindaco

Con orgoglio il sindaco Salvo Pogliese pubblicava ieri sulla sua pagina facebook i nomi di coloro i quali hanno seguito ed eseguito questi interventi. Ripulitura necessaria e indispensabile per riportare lustro a via Crociferi oltre che al resto del centro storico di Catania. Interventi più volte richiesti alla precedente amministrazione senza ricevere tuttavia alcun riscontro.

 

Incautamente, viene pubblicata in allegato al post anche la foto che ritrae gli operai a lavoro con la riverniciatura della pietra lavica. Ma questi sono solo dettagli!

Quindi, gli operai del Comune e della Multiservizi, coordinati dal geometra Giuseppe Bonaccorsi e dal capo di gabinetto Giuseppe Ferraro, hanno provveduto per come hanno potuto ai difficili interventi di ripulitura sulle facciate esterne di palazzi storici e delle chiese.

Chi tra loro è un addetto ai lavori nell’ambito di restauro? Perché essere geometri non significa possedere i requisiti di un restauratore di palazzi monumentali storici. E si dubita che gli operai del Comune e della Multiservizi posseggano tali requisiti.

Obiettivo Catania segue l’allarme lanciato dall’Urlo

Una mitragliata di post pubblicati sulla pagina “Obiettivo Catania” riceve l’attenzione di moltissimi utenti indignati per come si è proceduto con i lavori di ripulitura.

E, a quanto pare, l’effetto prodotto ha portato all’attenzione anche il primo cittadino che, stando a quanto riporta il titolare della pagina, avrebbe riconosciuto le criticità riscontrate da L’Urlo prima e da Obiettivo Catania poi, e che starebbe provvedendo a recuperare l’ulteriore danno arrecato dopo quello dei writers.

Ma chi si nasconde dietro la pagina facebook “Obiettivo Catania” da proporsi per ripulire gli edifici monumentali di via Crociferi? Esistono ancora i bandi di gara a evidenza pubblica quando non si è nelle condizioni di intervenire debitamente e in modo autonomo. Restauratori che si girano i pollici in città, tra l’altro, ce ne sono parecchi. E questo, il signor sindaco, lo sa perfettamente.

Tags
Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.