fbpx
EconomiaNewsNews in evidenzaPolitica

Buco di Bilancio, Regione salva se si dimette Crocetta

Si potrebbe tornare presto alle elezioni anche in Sicilia. Per chiudere il bilancio ed avere così fondi immediati dal Governo, Crocetta sarebbe disposto anche a dimettersi ad ottobre. A proporre l’accordo, il trio Pd Baccei- Raciti- Faraone al termine di un “tavolo tecnico”.

L’accordo, voluto anche dall’ex sottosegretario Delrio prima di diventare ministro, prevede il trasferimento da parte di Roma di circa 2,6 miliardi di euro. Una parte di questi, circa 2,2 miliardi, sono trasferimenti ordinari e dovuti; i restanti 400 milioni andrebbero a coprire il buco di bilancio stimato per 700 milioni. Sarà la Regione che dovrà agire per trovare il modo di coprire i rimanenti 300 milioni di debiti, tra tagli agli sprechi e privilegi. L’attuale Finanziaria, però, nella bozza che andrà in esame in giunta, prevede un risparmio di soli 100 milioni di euro.

Intanto, più della metà dei debiti regionali sarebbero coperti e e cancellati da una semplice firma di dimissioni. Dimissioni e scioglimento dell’intera Assemblea. Se Crocetta dovesse firmare l’accordo, infatti, anche i deputati dell’Ars tornerebbero a casa, consapevoli della sfiducia generale (ma non totale) dei siciliani e del fatto che le poltrone pronte ad aspettarli saranno solo 70 e non più 90.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker