fbpx
Cronache

Bruciava bare accanto al cimitero

E’ accaduto nel cimitero di Castel di Iudica, in provincia di Catania, dove il titolare della ditta affidataria dei servizi cimiteriali, un 40enne originario di Raddusa (CT), è stato denunciato dai Carabinieri della locale Stazione per “getto di cose pericolose e nocumento per la salute pubblica tramite lo smaltimento non autorizzato di rifiuti speciali.

L’uomo, sfruttando un terreno incolto posto a confine con il cimitero, appartenuto in vita ad un anziano del luogo, per risparmiare denaro sullo smaltimento dei rifiuti (bare post estumulazione, con legno e zinco, corone di fiori e quant’altro) preferiva dar fuoco agli stessi con conseguente inquinamento del terreno e dell’atmosfera. Le indagini condotte dai CC, grazie ad alcune segnalazioni di privati cittadini, ieri mattina hanno avuto il giusto epilogo con il sequestro dell’area e l’identificazione del reo.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button