fbpx
NeraPrimo Piano

Bruciati vivi per gelosia, arrestato l’aggressore

Li brucia vivi in preda ad un raptus di gelosia, arrestato il presunto aggressore ex della vittima.

In seguito ad una lite per gelosia l’uomo avrebbe dato fuoco alla ex ed al compagno di lei.

I carabinieri di Taormina e di Giarre hanno arrestato un uomo di 57 anni accusato di avere dato fuoco alla sua ex e al nuovo compagno della donna al culmine di una lite.

Addosso ai due l’uomo ha versato liquido infiammabile e poi ha lanciato una pezza in fiamme ed è fuggito ma è stato bloccato i carabinieri di Mascali (Ct).

La donna, di origini bulgare, è stata trasferita nel centro grandi ustioni del Civico a Palermo ed è in prognosi riservata, con ustioni sul 40% del corpo.

L’altra vittima si trova presso l’ospedale Cannizzaro di Catania con ustioni sul 30% del corpo.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button