fbpx
CronacheNews

Brioche e succhi di frutta acquistati con soldi falsi. Fermate due donne

Sant’Alfio – Da giorni era scattato l’allarme nella zona jonica e nei comuni che si inerpicano tra il mare e la montagna, per la presenza di due donne, a bordo di una Mercedes Classe A che, approfittando della buona fede dei commercianti, spacciavano banconote false. Diramata la loro descrizione a tutti i comandi dell’Arma, ieri pomeriggio, il comandante della Stazione di Sant’Alfio (CT), libero dal servizio, nota in paese l’auto, con le due donne a bordo, e decide di seguirle.

Parcheggiata la Mercedes nei pressi di un negozio di alimentari le marpione scendono dall’auto ed entrano dentro. Il maresciallo, dalla vetrina dell’esercizio, ne segue i movimenti ed interviene appena una delle due si reca alla cassa e, per acquistare dei succhi di frutta e delle brioscine, presenta una banconota da 50 euro. Il militare acquisita la banconota le blocca e, con l’aiuto dei colleghi di pattuglia, le accompagna in caserma.

Da ulteriori approfondimenti investigativi è risultato che le malviventi in mattinata, tra Zafferana Etnea e Milo (CT), avevano già spacciato 200 euro falsi. Nelle loro abitazioni sono state rinvenute e sequestrate altre due banconote false da 50 euro cadauna.

Le arrestate, le adranite Grazia Restivo, di 29 anni e Fortunata Restivo, di 40 anni, gravate da numerosi precedenti specifici, sono state relegate ai domiciliari con l’accusa di spendita di denaro falso.

Restivo Fortunata
Restivo Fortunata
Restivo Grazia
Restivo Grazia
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker