fbpx
CronachePrimo Piano

Briganti di Librino sotto accusa. La difesa di Orazio Arancio

“I Briganti di Librino”, società di rugby, ha dovuto difendersi dalle infondate accuse che la vede associata al concetto di “malviventi” per via del proprio nome.

Infatti, in questi giorni, è arrivata alla Fir un’email da parte di un dirigente di una società siciliana contenente una segnalazione e la richiesta che venga modificata la denominazione della società. Orazio Arancio, Presidente del Comitato Regionale F.I.R., consigliere CONI e presidente dei Tecnici Sportivi, denuncia quanto accaduto in un lungo post sul proprio profilo Facebook. 

L’accusa

Di seguito riportato il testo dell’email accusatoria.

«Vorrei segnalare che in base alla delibera federale 96/2018 comma 5… la società asd briganti di librino (CT) dovrebbe cambiare denominazione in quanto la parola BRIGANTI significa:

brigante (bri·gàn·te)
sostantivo maschile

1. Malvivente che attenta a mano armata alla vita e alla proprietà altrui (spesso come membro di una banda); grassatore, predone.

Parola che esalta un gruppo di malviventi in contrasto con i dettami in materia di ordine pubblico. Non credo, per esempio, che una società potesse chiamarsi asd stupratori ……. O asd ladri di bestiame. Nel massimo rispetto delle opinioni altrui, faccio notare che il termine “Brigante” ha anche un altro significato che è quello per il quale si usa ancora oggi, visto che di fatto di briganti non vi è più traccia

Per la Treccani

1. a. In origine, soldato avventuriero a piedi, che faceva parte di piccole compagnie mercenarie: con sue masnade e con molti b. a piè e fanti di volontà si puosono nel borgo (G. Villani)
c. Nel linguaggio fam. è usato talvolta come epiteto vezz. scherz. (cfr. briccone, birbante)
2.ant. Uomo amante delle allegre brigate, festoso, compagnevole

Ed anche utilizzando la stessa fonte del suddetto dirigente, e cioè Google, nel rigo successivo si può leggere:

FAM.•SCHERZ.
Persona scanzonata e furba, ma non cattiva d’animo, spec. a proposito di ragazzi scaltri e sbarazzini».

La difesa di Orazio Arancio

La risposta del presidente Arancio non è tardata ad arrivare.

«Detto questo, sono certo che chi ha deciso di denominare “Briganti” la squadra di rugby di Librino lo abbia fatto pensandolo proprio come epiteto vezzeggiativo e scherzoso perché se cosi non fosse mai avrebbero ricevuto la simpatia ed il sostegno di migliaia di cittadini e tantissime autorità politiche, sociali e religiose. Dal procuratore generale Salvi al Presidente della Repubblica Mattarella, senza dimenticare la medaglia d’oro per “l’impegno nel sociale e nella lotta contro lo sfruttamento del lavoro minorile” conferita dal Presidente Emerito Napolitano».

«Personalmente -conclude-trovo geniale l’idea del nome Briganti che oggi, dopo quasi 12 anni, identifica un intero quartiere che ogni giorno lotta per riscattarsi. Mi auguro che certe elucubrazioni possano essere risolte con lo spirito sportivo che ha sempre contraddistinto il nostro mondo e considerare la vicenda chiusa».

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.