fbpx
Cronache

Botti illegali in barba all’ordinanza di facciata

Solo 3 giorni fa il sindaco di Catania Enzo Bianco firmava l’ordinanza che vieta i botti a capodanno, multe da cento a cinquecento euro per chi spara. Il provvedimento del primo cittadino, adottato in tutta fretta a ridosso del capodanno, sembra più una farsa che arreca danno a chi i fuochi d’artificio li vende legalmente. Il divieto infatti sarebbe stato più coerente se l’ordinanza fosse stata emessa un mese prima e i vigili urbani avessero tenuto sotto controllo il territorio.

Stamattina invece nelle strade della città fioccavano i rivenditori di botti illegali. Neanche la pioggia li scoraggia, vengono fuori ovunque con degli ombrelloni e persino i bambini vendono. Non solo nel cuore dei quartieri più popolari ma  anche nelle vie centrali e del commercio: via Plebiscito, via Duca degli Abruzzi, via Giacomo Leopardi, via Messina. Così mentre scattavamo la foto in piazza Mancini Battaglia che ritrae un rivenditore abusivo, Bianco usciva dalla Jonica dove aveva assistito alla San Silvestro a mare. Botti illegali anche in via Caruso vicino la Scuola Parini, ma qui verrebbe da dire, proprio per citare il primo cittadino che tecnicamente non si tratta di Catania.

Insomma l’ordinanza del sindaco fa danno a chi lavora e non arreca alcun beneficio, emessa solo per seguire la scia delle altre grandi città.

Mostra di più

Fabiola Foti

38 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 20 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente assistente parlarmentare con mansioni di Ufficio Stampa presso il Parlamento Europeo. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button