fbpx
CronachePrimo Piano

Boss mafiosi del messinese percepivano Reddito di Cittadinanza

Boss mafiosi del messinese percepivano il Reddito di Cittadinanza. Le fiamme gialle del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Messina, in sinergia con l’Inps, denunciano 25 persone già condannate per reati di mafia o parenti di esse che percepivano illecitamente il RdC, a questi ultimi sequestrati ben 330mila euro  riscossi indebitamente. Si tratta di esponenti di spicco dei clan di Messina e provincia: Santapaola-Romeo, Sparacio, Spartà, Galli, Batanesi, Bontempo Scavo, De Luca, Mangialupi, Camaro, Tortoriciani, Ventura, Ferrante e Cintorino. I mafiosi nel mirino riportano, quindi, condanne per estorsione, usura, traffico di sostanze stupefacenti, voto di scambio, maltrattamento e organizzazione di competizioni non autorizzate di animali.

G.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button