fbpx
Cronache

Boschive 2020: “La regione non ha un centesimo per le squadre aggiuntive”

Carmelo Barbagallo, coordinatore regionale Usb Vigli del fuoco Sicilia informa che dalla riunione di presentazione con il nuovo direttore regionale vigili del fuoco della Sicilia ING Maurizio Lucia, sono emersi scenari non rosei per le squadre Boschive. Infatti, per le unità boschive di coordinamento del territorio (14 in tutta la regione, più quelle provinciali con le ex province) non ci sono più fondi.

“L’anno precedente, è dovuto intervenire il dipartimento, stanziando dei Fondi di emergenza per fare partire queste benedette squadre (soldi che ancora i lavoratori non hanno percepito, come del resto i 2 anni dell’oasi del Simeto) quell’emergenza, che oramai è diventata quotidiana! Come organizzazione sindacale, sicuramente non staremo lì ad aspettare che avvenga l’evento, ci faremo sicuramente sentire!” rende noto Barbagallo.

Ma nella riunione di oggi c’è anche una nota positiva, ossia, la convenzione tra CAS e direzione regionale Sicilia VV.F, per presidi in prossimità di gallerie non ancora a norma. Infatti, si vedrà l’impegno di 6 squadre attive h 24 nel territorio siciliano, così distribuite; 3 Messina, 2 Palermo, 1 Catania. In quanto organizzazione sindacale, ribadisce Barbagallo “abbiamo esposto le criticità e peculiarità del nostro territorio, su tutto.”

I temi affrontati: riclassificacazione sedi, secondo nucleo sommozzatori completo su Catania( è stata predisposta una convenzione per una squadra giornaliera di, Sommozzatori ed elisoccoritori, per interventi in mare e non), ancora, i Fondi per mettere in servizio le nuove APS (vuote di caricamento ed inutilizzabili), ma anche, mezzi alluvionali, mezzi per interventi su macerie e, soprattutto, riprendere immediatamente la formazione.

“Ci auspichiamo, conclude il coordinatore regionale, di avere molte migliorie e più autonomia sul soccorso tecnico urgente, viste le distanze con le altre regioni. Essendo un’isola, con rischio antropico, sismico ed incendi rilevanti, come siciliani, ci auspichiamo, pertanto, un cambiamento radicale.”

G.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker