fbpx
CronachePrimo Piano

Bonus mobilità: click day si rivela un flop

Troppe richieste e il sito crolla: si rivela un flop il click day per bonus mobilità previsto dal Governo. Problemi tecnici fin dai primi minuti in cui il servizio per chiedere l’incentivo era a disposizione dei cittadini. La piattaforma  è andata letteralmente in tilt, procedendo a singhiozzo.

Il voucher garantirebbe fino al 60% e un massimo di 500 euro delle spese sostenute dal 3 maggio al 3 novembre per l’acquisto di una bicicletta, e-bike, monopattini anche elettrici e servizi di mobilità condivisa. Da questi, escluso il car sharing. Un boom di richieste: il sito, infatti, avrebbe addirittura contato fino a 450 mila persone in “coda”.

«Il bonus bici  – spiega Francesco Tanasi Segretario Nazionale CODACONS- si sta rivelando il solito pasticcio all’italiana. Sta creando disagi agli utenti che non riescono a presentare la richiesta per usufruire del sussidio. Già sulla carta il bonus presentava evidenti criticità, poiché l’erogazione dei rimborsi prevede l’ordine d’inserimento e non quello d’acquisto. Chi prima arriva avrà diritto a godere dell’incentivo, e chi non farà in tempo a presentare la richiesta sulla piattaforma non potrà godere delle agevolazioni».

«I fondi stanziati dal Governo rischiano poi di risultare insufficienti a coprire tutte le richieste dei cittadini, considerati gli acquisti di biciclette, e-bike, monopattini, ecc. effettuati dal periodo del lockdown in poi.  Molti utenti, pur avendo diritto a ricevere il bonus, resteranno esclusi, determinando una palese ingiustizia e un danno economico per i cittadini», conclude Tanasi.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker