fbpx
Sport

Bologna-Catania 2-0. La presunzione spegne i sogni rossazzurri

Termina 2-0 l’anticipo della 38a giornata del campionato cadetto tra Bologna e Catania. Si arresta dopo cinque vittorie consecutive la rincorsa del Catania al sogno playoff. Questa sconfitta susciterà numerose polemiche più che per il risultato per le scelte del tecnico Marcolin. L’aver schierato contemporaneamente quattro attaccanti in trasferta contro una squadra ricca di giocatori abili nello sfruttare le ripartenze è apparso un netto autogol. I rossazzurri consegnano inevitabilmente il campo ai felsinei metro dopo metro a causa di un centrocampo sguarnito costretto costantemente ad inseguire e a commettere fallo sull’avversario. Al termine della gara ben 7 i rossazzurri ammoniti e un espulso Calaiò per doppio giallo, è sembrato quasi di rivedere il Catania old style del girone d’andata. Nonostante uno schieramento iperoffensivo gli attaccanti etnei hanno faticato parecchio, costretti a giocare spalle alla porte, pochissime volte infatti gli esterni Mazzotta e Belmonte sono riusciti ad arrivare sul fondo.

Troppe palle in orizzontale rendono il giro palla del Catania lento e prevedibile, la squadra si allunga pericolosamente e il Bologna al 37′ si porta in vantaggio con Cacia che è abile a tringolare con Sansone e trafiggere Gillet. Nella circostanza ingenuo Sauro che abbocca al movimento dell’attaccante e viene tagliato fuori dall’uno duo degli avanti felsinei. La squadra di casa, prima dell’intervallo, va vicino al raddoppio con un colpo di testa di Cacia che si spegne a lato di poco.

Il primo squillo del Catania arriva solo al 58′ con Sauro che colpisce alto di testa su cross di Rosina. Le speranze del Catania si infrangono sul rosso che al 67′ Calaiò, già ammonito, rimedia per proteste. Al 71′ si spengono i riflettori del Dall’Ara,partita sospesa per 10 minuti, la luce nel Catania sembra non essersi mai accesa quest’oggi. Al 74′ Sansone, dopo un errato disimpegno degli etnei, si invola e chiude la gara battendo Gillet per il definitivo 2-0.

BOLOGNA-CATANIA 2-0

MARCATORI: 37′ Cacia, 73′ Sansone

BOLOGNA (3-5-2): 35 Coppola; 2 Oikonomou, 28 Gastaldello, 24 Ferrari; 7 Mbaye (dal 64′ Ceccarelli), 6 Krsticic, 16 Casarini (dal 86′ Perez), 21 Laribi, 3 Morleo (C), 9 Cacia (dal 71′ Mancosu), 11 Sansone. A disp.:1 Da Costa, 8 Garics, 23 Bessa, 18 Acquafresca, 33 Improta, 10 Mancosu, 19 Troianiello. All. Fini (Lopez squalificato)

 

CATANIA (4-3-1-2): 1 Gillet; 28 Belmonte, 15 Sauro, 45 Ceccarelli (dal 83′ Capuano), 43 Mazzotta; 42 Coppola (dal 75′ Escalante), 21 Rinaudo, 10 Rosina, 19 Castro, 9 Calaiò (C), 7 Maniero (dal 67′ Martinho). A disp: 12 Terracciano, 5 Schiavi, 23 Gyomber, 20 Chrapek, 39 Odjer, 44 Sciaudone, 34 Rossetti. All. Marcolin.

 

ARBITRO: La Penna della sezione A.I.A. di Roma

AMMONITI: Ceccarelli, Cacia, Mazzotta, Castro, Sauro, Mbaye, Belmonte, Calaiò, Capuano

ESPULSO: 68′ Calaiò

 

PAGELLE

Gillet 6

Belmonte 6

Sauro5

Ceccarelli 5.5 (dal 83′ Capuano s.v.)

Mazzotta 6

Coppola 5.5 (dal 75′ Escalante s.v.)

Rinaudo 5

Rosina 5.5

Castro5.5

Calaiò 4.5

Maniero 5 (dal 67′ Martinho 6).

 

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button