fbpx
CronacheEconomiaNewsNews in evidenza

Bollette pazze, direttore Sogip Messina “Conguagli più che legittimi”

La tariffa la stabiliscono loro“. Così esordisce il direttore della Sogip di Acireale Salvo Messina, che risponde così verbalmente all’atto di indirizzo promosso dal consigliere di Acireale Civica Giuseppe Calì.

Una dichiarazione che sembrerebbe in contrasto con la stessa delibera 643/2013 dell’Autority che delega l’individuazione della tariffa al “soggetto competente

“La gente non vuole capire, ma nemmeno i politici – dice Salvo Messina – che l’acqua ormai, come l’energia elettrica ed il gas, fortunatamente per tutti, per gli utenti e per gli addetti ai lavori, non dipende più dai consigli comunali, ma dall’Autorità” la quale vuole essere continuamente informata “per fare le statistiche di acqua messa in rete, di acqua fatturata, crediti: vogliono sapere tutto.”

Il direttore della municipalizzata acese ribadisce che gli adeguamenti 2012/2013 sono dovuti soprattutto all’aumento del costo dell‘elettricità, stimato tra il 30 e il 35% negli ultimi 7-8 anni, oltre che alla continua dispersione d’acqua nel sottosuolo.

Il Sole24ore già nel 2012 registrava una brusca impennata delle bollette della luce, un +38,2% rispetto al 2002.

Mentre il Corriere della Sera nel dicembre 2013 faceva sapere che era previsto un piano di investimenti promosso dall’Autorità proprio per gli anni 2014/2015 e stimato in “5 miliardi di euro l’anno per interventi urgenti nella depurazione, nella riduzione delle perdite di rete e nello sviluppo dei sistemi fognari”. Tuttavia la spesa non andrà a pesare interamente sulle spalle degli utenti, essendo necessari ” altri strumenti di finanziamento”

In più capita, a quanto afferma il direttore, che pure l’Enel dia notifica di pagamento con diversi anni di distanza: “Pensi che l’Enel fa degli adeguamenti del 2008. Sarà anche sbagliato, voglio dire, ma è così”.

Secondo Messina, infine, i rincari in bolletta per i conguagli 2012/2013 sono più che legittimi: “Rispondo che è un provvedimento che è stato disposto e approvato dall’Autorità, la quale doveva emettere questi adeguamenti qualche tempo prima, ma non c’è riuscita perché l’incarico l’ha avuto nel 2011″.

Tags
Mostra di più

Alberto S. Incarbone

21 appena compiuti ed una vita da studente davanti, di fronte a me vedo sempre nuove vie d'uscita. Gioco a fare il giornalista da quasi due anni, collaborando con TRA tv e Il Mercatino, anche se qualche volta mi diletto a fare il cameriere. Amo viaggiare a piedi per la Sicilia, ma soprattutto parlare, parlare con i vecchi. Radio, televisione, carta stampata e web non mi bastano: sogno una terra vergine da esplorare, in cui comunicare col pensiero. Nel frattempo mi trovate in giro ad intervistare qualcuno, sperando di fare domande intelligenti.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker