fbpx
CronacheNews in evidenza

Blitz dei sindaci al Pronto Soccorso di Acireale – la replica del sindaco Barbagallo

Ieri pomeriggio alle 19 i sindaci del Distretto sanitario di Giarre hanno fatto un sopralluogo presso il pronto soccorso dell’Ospedale Santa Venera e Santa Marta di Acireale.

Erano presenti il sindaco di Giarre, Angelo D’Anna, di Riposto, Enzo Caragliano, di Mascali, Luigi Messina, di Sant’Alfio, Pippo Nicotra, di Milo, Alfio Cosentino, di Piedimonte Etneo, Ignazio Puglisi, il vicesindaco di Castiglione di Sicilia, Concetto Stagnitta, l’assessore Maria Siciliano di Fiumefreddo di Sicilia ed alcuni consiglieri comunali.

I sindaci hanno cercato di vagliare le condizioni dei pazienti giunti al nosocomio.

Per i sindaci coinvolti il Pronto soccorso acese non soddisfa le necessità del comprensorio e pertanto hanno ritenuto indispensabile la riapertura del Pronto Soccorso di Giarre.

Ai sindaci che hanno manifestato contro il nosocomio acese ha replicato il sindaco di Acireale Roberto Barbagallo per il quale invece il Pronto soccorso funziona:

“L’ospedale Santa Marta e Santa Venera funziona, nonostante le criticità presenti purtroppo in tutti i pronto soccorso d’Italia. Comprendo che per un territorio come quello pedemontano la chiusura del pronto soccorso più vicino comporti notevoli disagi e preoccupazioni per la popolazione. Prendo spunto da questa iniziativa, che credo non voglia delegittimare un ospedale funzionante come il Santa Marta e Santa Venera, per ribadire che alla luce della razionalizzazione del sistema sanitario regionale, che vede i due ospedali di Acireale e di Giarre fusi in un unico presidio, dovremmo collaborare tutti per migliorare e potenziare ulteriormente i servizi resi ai nostri concittadini”,- dichiara il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo.”

 

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button