fbpx
CronachePrimo Piano

Blitz contro il clan Galli: legami con i Santapaola per le corse dei cavalli clandestine

Spaccio, estorsione e corse clandestine. Disarticolato il clan messinese Galli con 33 arresti: gli arrestati sono accusati di associazione mafiosa, corse clandestine di cavalli, scommesse clandestine su competizioni sportive non autorizzate, maltrattamento di animali, trasferimento fraudolento di valori, estorsione, associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, spaccio.

L’inchiesta, coordinata dalla Dda di Messina, ha svelato il controllo del clan sul business delle scommesse sulle corse clandestine di cavalli che si svolgevano di notte in città e nelle periferie.  In quelle occasioni, giovani a bordo di scooter e moto “chiudevano” al traffico le strade prescelte per le gare. Una volta svolto questo passaggio, i calessi trainati dai cavalli correvano indisturbati.

Il clan Galli, inoltre, intratteneva rapporti con la famiglia mafiosa catanese dei Santapaola. I contatti tra le due cosche permetteva dunque di controllare le controversie  sulle gare clandestine tra scuderie messinesi e catanesi che si svolgevano tra le due province. Tra gli indagati anche un veterinario che prescriveva farmaci agli animali per migliorare le prestazioni di gara.

Non meno importante la rete di distribuzione di droga che il clan attivava nei vari quartieri del messinese.

E.G.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker