NeraPrimo Piano

Blitz antidroga a Paternò: sequestrati 30 kg di marijuana

Un blitz antidroga, eseguito in via Bari a Paternò, ha portato al sequestro di 30 kg di marijuana. 

In manette è finito  il 35enne Salvatore Furnari, arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Paternò in flagranza di reato. Sull’uomo pende l’accusa di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione di armi clandestine e detenzione illegale di munizionamento.

I militari hanno fatto irruzione in una palazzina di via Bari dove, alla presenza dei genitori del reo hanno perquisito l’immobile occupato dal figlio, posto all’ultimo piano del caseggiato. Quest’ultimo era assente, poiché si trovava  Caltanissetta dalla fidanzata. L’operazione che ha consentito di rinvenire, nascosti in cucina ed in camera da letto droga ed armi. Nello specifico 30 Kg di marijuana contenuta dentro dei sacchi di plastica sigillati, una bilancia elettronica di precisione. Ma anche due pistole: una semiautomatica cal.45 di fabbricazione statunitense, con marca e matricola abrasi, un revolver cal.38 marca Bernardelli, anch’esso con la matricola abrasa; nonché 15 cartucce di diverso calibro. La droga ha un valore di oltre 200mila euro.

Una pattuglia ha arrestato lo spacciatore all’interno dell’Autobus di linea della SAIS, dopo il fermo del mezzo all’altezza dell’Area di Servizio di Motta Sant’Anastasia sull’Autostrada CT-PA. Furnari si trova attualmente presso il carcere di Catania Piazza Lanza. Nei prossimi giorni le due pistole saranno inviate agli esperti del R.I.S. di Messina i quali, mediante appositi esami tecnico balistici, potrebbero stabilirne l’eventuale utilizzo in pregressi episodi criminosi.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.