fbpx
CinemaLifeStyleNews in evidenza

Blade Runner 2049: un film ambizioso da non paragonare al primo

Restano le ambientazione cupe. Esplosivo dal punto di vista visivo, i dialoghi sono il punto debole

Blade Runner, da poco arrivato nelle sale cinematografiche italiane e già in vetta al box office del weekend.

Un film tanto atteso, un film da vedere e che si può vedere anche se non si è visto il primo del 1982 diretto da Ridley Scott. Ma vivamente è consigliato di recuperare e vedere il primo.

Balde Runner di Villeneuve è un sequel e non un remake di Scott, questo amplifica la prima pellicola, la esalta, non tenta di superarla o sovrastarla, e in qualche modo – grazie alla magnificenza delle immagini e degli effetti speciali – rende umano l’identità e la definizione stessa dell’umano.

Il regista nell’incontro con i critici e giornalisti ha chiesto di non fare spoiler – il male di questa epoca per chi ama il cinema e le serie TV – per non privare lo spettatore dell’esperienza, dello stupore e dell’impatto visivo di questo nuovo film. Da alcuni definito capolavoro, per altri eccessivamente lungo, cupo, e con dialoghi non all’altezza.

Ma di certo è un film di cui si parlerà molto e per molto tempo, come accadde per la pellicola del 1982 accolta con poca enfasi diventata un cult di riferimento nel panorama cinematografico internazionale.

La trama del film è costruita attorno a Deckart, svanito trent’anni prima e ora cercato da un nuovo Blade Runner, interpretato da Ryan Gosling, per via di una complessa indagine che sta conducendo e che punta diretta a quel suo misterioso predecessore.
Oltre a Harrison Ford, nel cast di Blade Runner 2049 torna anche Edward James Olmos nei panni di Gaff, mentre tutti nuovi sono gli altri interpreti, da Robin Wright a Bautista, passando per Ana de Armas, Mackenzie Davis, Sylvia Hoeks, Jared Leto e Hiam Abbass.

Trailer Blade Runner 2049

Trama: L’agente K della Polizia di Los Angeles scopre un segreto sepolto da tempo che potrebbe far precipitare nel caos quello che è rimasto della società. La scoperta di K lo spinge verso la ricerca di Rick Deckard, un ex-blade runner della polizia di Los Angeles sparito nel nulla da 30 anni.

Tags
Mostra di più

Giada Condorelli

Un incrocio di razze, culture e religioni, fa di me una curiosa cronica. Padre siculo normanno, da Lui eredito creatività ed amore per l'arte in tutte le sue forme. Madre libica di origine armena, da Lei eredito la forza di volontà ed il valore dell'arricchimento reciproco. Una Laurea in Politica e Relazioni Internazionali, un matrimonio d'amore, un Blog e infiniti sogni. Del multitasking ho fatto una filosofia di vita. Appassionata di moda senza esserne schiava, beauty addicted, amante del healthy food, per necessità, con mise en place chic! Foto e lifestyle sono parte integrante delle mie giornate...Pinterest ed Instagram la mia ossessione. Riesco a trovare la bellezza in ciò che vedo e la positività in ciò che accade. "L'eleganza è la sola bellezza che non sfiorisce mai" ( Audrey Hepburn )

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.