fbpx
Nera

Bimba muore dopo trapianto di midollo

Una vera tragedia quella che ha colpito la famiglia di una piccola di 4 anni. La bambina è morta dopo sei mesi da un trapianto di midollo osseo.

Lo riporta il quotidiano La Sicilia.

Il 22 giugno scorso, la bambina è stata sottoposta al trapianto all’ospedale Bambino Gesù di Roma ma dopo sei mesi ha iniziato a soffrire di episodi febbrili con dolori addominali e diarrea.

Visitata nuovamente per i controlli del caso, le sue condizioni generali vengono definite discrete. Lei e la famiglia rientrano quindi a casa ma il soggiorno dura poco. Dopo qualche giorno ritornano a Roma a causa della continua febbre, dove i medici riscontrano una complicazione causata da una cistite che viene poi definita come “risolta”.

Ma i malori continuano, peggiorando,  perchè compare un gonfiore addominale.

Il 6 marzo la bambina viene ricoverata al Policlinico di Catania. Dai risultati eseguiti emerge un bassissimo livello del valore delle piastrine e dell’emoglobina, oltre un aumento inspiegabile di peso.

Domenica 11, la piccola perde i sensi e a causa dei problemi respiratori viene intubata dai medici. Nel frattempo un suo campione del midollo osseo per essere analizzato.

Il 13 marzo, viene sottoposta a ecografia, da cui emerge un ispessimento di fegato e coliciste e le sue feci sono nere. Continuano intanto i problemi respiratori e per questo, il giorno successivo, viene ricoverata in Rianimazione e sottoposta a Tac.

La situazione però diventa drammatica quando la notte del 15 marzo la bambina muore.

La famiglia ha presentato un esposto-denuncia, affidandosi all’avvocato Giada Maria Ciampi (dello studio Seminara & Associati) per verificare eventuali responsabilità dell’ospedale Bambino Gesù di Roma o dei colleghi del Policlinico di Catania.

La Procura ha avviato un’indagine, ipotizzando il reato di omicidio colposo contro ignoti.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.