fbpx
NewsNews in evidenzaPoliticaSenza categoria

Bilancio di Previsione: Arcidiacono attacca il Sindaco Bianco

Rinviata la seduta del Consiglio Comunale di Catania dedicata al Bilancio di previsione. Il Vicepresidente Vicario del Comune di Catania Sebastiano Arcidiacono ha attaccato il Sindaco Enzo Bianco: i dati del Bilancio di Previsione e del Piano di Rientro non corrispondono

Catania- E’ stata rinviata la seduta del Consiglio Comunale di Catania relativa al Bilancio di Previsione.

In una nota il Vicepresidente Vicario del Comune di Catania Sebastiano Arcidiacono ha duramente attaccato il Sindaco Enzo Bianco e la sua amministrazione.

In particolar modo Arcidiacono ha posto l’attenzione su un dato prettamente tecnico, ovvero il fatto che Piano di riequilibrio, Documento Unico di Programmazione e Bilancio di Previsione 2016 non sono armonizzati tra loro, elemento che Arcidiacono aveva già segnalato con una lettera indirizzata al Sindaco di Catania, all’Assessore al Bilancio e per conoscenza alla presidenza del Consiglio, ai Revisori e al Commissario ad Acta.

Nello specifico ci sarebbe un disavanzo di 10 milioni di euro per quel che concerne partecipate, i debiti fuori bilancio e le entrate derivanti dalla vendita del patrimonio del Comune.

In pratica, stando a quel che ha riferito Arcidiacono, i dati del bilancio del Comune di Catania sono ben diversi da quelli che erano stati previsti inizialmente con il Bilancio di Previsione 2016-18, in  buona sostanza il Comune di Catania ha speso di più di quello che aveva previsto.

Arcidiacono non ha attaccato però solo il Sindaco Bianco e gli Assessori, ma anche il Segretario Generale e i Revisori Contabili i quali, a suo dire, non sarebbero stati capaci di svolgere la loro professione poiché soggiogati da una volontà politica. Sugli atti contabili, inoltre, Arcidiacono ha fatto riferimento ad una carente documentazione.

Per il Vicepresidente Vicario del Comune di Catania è paradossale il fatto che si stia scaricando la responsabilità sul Consiglio Comunale per carenze la cui responsabilità ricade altrove.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker