fbpx
CronachePrimo Piano

Enzo Bianco aggredito in Piazza Università

Mercoledì sera. I catanesi avevano appuntamento in Piazza Università per la partita Siena – Catania nell’andata della semifinale dei playoff di Serie C finita male per il Catania, e non solo in termini calcistici. Presente in piazza il sindaco uscente Enzo Bianco che, aggredito verbalmente da un gruppo di persone apparentemente organizzate e con toni discutibili, ha reagito in propria difesa nell’indifferenza di molti rimasti inermi a osservare la scena, gli stessi che ieri marciavano in via del Rotolo per l’Ispettore Licari.

A riprendere e lanciare sui social un video palesemente strumentalizzato ai fini elettorali contro Bianco nel quale veniva proposta e condannata unicamente la reazione del sindaco uscente, Aldo Grasso, candidato alla II Municipalità nella lista di estrazione leghista “Difendi Catania” . Nel video, tra l’altro ripreso e rilanciato da diverse testate locali (e non solo), mancava però il movente che aveva scatenato la reazione del primo cittadino. Ma come stanno veramente le cose?
L’operazione verità viene svelata parzialmente sulla pagina social di Enzo Bianco, finito in un primo momento in pasto alle critiche più aspre per la reazione alle pesanti provocazioni subite.

Oggi, invece, un ampio coro di cittadini esprime piena solidarietà al sindaco, sia dall’ambiente politico che lo sostiene che da coloro i quali non lo voteranno.
Tra questi, il sindacalista della CGIL Massimo Malerba che dichiara a L’Urlo: “Non voterò Bianco, ma è inaccettabile: questo è linguaggio mafioso e squadrista“.

Lo stesso assessore ai Lavori Pubblici, espressione di Sicilia Futura a sostegno del candidato sindaco Salvo Pogliese, Michele Giorgianni in un post su facebook prende pubblicamente le parti del sindaco uscente. “Voglio chiedere ai miei amici di destra e al candidato Sindaco (Salvo Pogliese, n.d.a.), persona che conosco da anni e che sono certo essere lontano da certe logiche – scrive Giorgianni – di prendere le distanze da chi ha insultato non il sig. Enzo Bianco, ma il sindaco di Catania. Dalla violenza verbale e mafiosa di alcune persone.. di dire a chiare lettere che lui certi voti non li vuole… che a Catania si può avere qualunque idea ma nulla giustifica la violenza”.

Si unisce ai messaggi di solidarietà anche l’ex segretaria del Centro Storico del PD, Adele Palazzo che dichiara: “Sono inaccettabili le parole e gli atteggiamenti rivolti contro il primo cittadino di Catania. Pertanto, chi non si riconosce in tali parole di disprezzo nei confronti delle istituzioni, deve a maggior ragione esprimere solidarietà e vicinanza a Enzo Bianco”.

Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button