fbpx
NewsPolitica

Notarbartolo (Pd): “Bianco è riuscito a riunire la destra catanese”

Catania – Al consiglio comunale di ieri sera passa una delibera di giunta che esternalizza i servizi dell’impianto sportivo di Nesima – come già annunciato dall’Urlo – ma accade qualcosa di paradossale nell’adozione di questo provvedimento, la decisione passa perchè a sostenerla è più l’opposione che siede in consiglio che la maggioranza del sindaco.

Cambiono gli equilibri? Si attuano nuove e strane dinamiche? «Non è una gran sorpresa o una novità» dichiara il consigliere comunale Niccolò Notarbartolo del Partito Democratico, lo stesso del sindaco Enzo Bianco.

Al momento della votazione escono, per l’opposizione Manlio Messina di Fratelli d’Italia, e a sorpresa due consiglieri del Pd Ersilia Saverino e Niccolò Notarbartolo.

Raggiunto telefonicamente Notarbartolo per commentare l’adozione della delibera che non ha visto il suo appogio così ha dichiarato «Non condivido la privatizzazione indiscriminata di tutti gli impianti sportivi e la rinuncia del comune a poter utilizzare lo sport come strumento di polivalente sociale.»

«In particolare mi sembra assurdo che si ipotizzi la privatizzazione di un impianto cadente in questo momento, ma che a quanto asserito dall’assessore è risultato aggiudicatario di un finanziamento da oltre un milione e mezzo di euro che non c’è stata data neanche la possibilità di capire a cosa serva.»

E in merito al voto favorevole di gran parte dell’oppozione ecco come si esprime «Poi l’amministrazione non aveva bisogno del mio voto, visto che aveva il convinto appoggio del gruppo di Grande Catania, del gruppo di La via, del gruppo di Pogliese. Bianco è riuscito a riunire tutta la destra catanese dopo anni di lotte fratricide.»

Mostra di più

Fabiola Foti

38 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 20 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente assistente parlarmentare con mansioni di Ufficio Stampa presso il Parlamento Europeo. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button