fbpx
Nera

Biancavilla-Canicattì finisce con il “botto”

Una partita esplosiva tra le squadre A.S.D. Calcio Biancavilla 1990 – Canicattì Calcio. Nel corso dell’incontro, infatti, un giovane ha lanciato un petardo artigianale.

I Carabinieri della Stazione di Biancavilla hanno arrestato nella flagranza un 29enne del posto, già gravato da precedenti di polizia. Il giovane è ritenuto responsabile di lancio di materiale pericoloso, scavalcamento ed invasione di campo in occasione di manifestazioni sportive, possesso di artifizi pirotecnici in occasione di manifestazioni sportive, fabbricazione o commercio abusivo di materie esplodenti.

È accaduto ieri pomeriggio all’interno del campo sportivo comunale “Orazio Raiti”. Qui si giocava  la disputa della gara di andata valevole la finale dei play-off del campionato nazionale di eccellenza tra le squadre Biancavilla-Canicattì. Nel corso della partita, il giovane ha lanciato un grosso petardo artigianale, poi esploso, nella tribuna riservata ai tifosi ospiti. Immediatamente bloccato dai carabinieri presenti in servizio di ordine pubblico, è stato trovato in possesso di un altro mortaretto posto sotto sequestro. Per fortuna solo tanta paura ma nessun ferito tra i tifosi ospiti.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, si trova agli arresti domiciliari.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker