fbpx
FoodIntervisteLifeStyle

Bianca Celano è tornata con La Cucina di Bianca

Temporary Delivery, corsi di cucina e molto altro ci attende

Ho incontrato Bianca Celano telefonicamente ed è stato un incontro a dir poco sorprendente. Dietro la sua voce decisa, una donna interessante, con una storia affascinante.

Mamma imprenditrice, chef visionaria, appassionata, Bianca mi travolge con il suo entusiasmo e l’amore per la cucina. Lo aveva annunciato, chiudendo le porte di qq qucina qui, la promessa è stata mantenuta.

Dal 25 aprile la pagina Facebook di qqucina qui è cambiata, tanti i messaggi, tanta la curiosità, lo scambio di opinioni. Tutti la aspettavamo, finché quel messaggio sulla sua pagina ci ha fatto pensare che finalmente l’attesa era finita.

«Molti progetti per questo 2020 -racconta-  ma all’improvviso la pandemia. Lo sconforto iniziale e poi ho pensato che avrei potuto rendere questo momento un’opportunità. Ho riattivato la pagina di qqucina qui, cambiandone il nome con La Cucina di Bianca, ho coinvolto la mia community fatta da clienti fedeli ed amici. L’opportunità si è trasformata in un progetto. Ho chiamato Christian Nicitra di Acquamadre e realizzato un temporary delivery».

Questa è l’ultima settimana per riassaporare la cucina ricercata di Bianca.

La Cucina di Bianca
La Cucina di Bianca

Comfort food alla portata di tutti, un modo di raccontarsi che possa raggiungere tutti. In un periodo così complesso, che ci ha visti barricati dietro mascherine e nuove realtà, La cucina di Bianca è stata un modo per concederci il lusso di provare a vivere un momento di normalità. 

Un mix di sapori frutto della ricerca, dei suoi continui viaggi, e del suo ritorno a Catania, croce e delizia della sua vita.

Ricerca spasmodica dei prodotti della nostra terra, ti rapisce il modo in cui racconta di come tratta il pesce prima di cucinarlo, o di come unisce gli ingredienti per stupire il palato e gli occhi di chi mangia.

 

Il temporary delivery è quasi concluso, ma Bianca la incontreremo ancora: ha già programmato una cooking class in collaborazione con Myda scuola di Cucina e Pasticceria. Ci aspettiamo da lei grandi cose, e tanti grandi progetti sono nella sua mente.

È stato difficile lasciare qqucina qui, ma è stato un cambiamento necessario per la sua vita, una rivoluzione per i suoi ritmi e le sue abitudini.  Da mamma racconta di quanto sia stato difficile conciliare la vita familiare con quella lavorativa, ma la sua famiglia è sempre stata accanto a lei.

«Essere una donna chef, ancora oggi è complesso, ma ci stiamo attivando affinché le cose possano cambiare»,  racconta Bianca, tra le chef donna che fanno parte del primo studio sulla “cucina di genere” avviato in Italia per l’università degli studi di Parma.

Due secoli di supremazia maschile in cucina, necessita oggi di una revisione di un sistema anacronistico a cui Bianca sta partecipando attivamente. Un messaggio positivo, di unione e forza tra donne, che insieme possono fare grandi cose.

Una donna con la valigia in mano, cittadina del mondo, parla del suo legame con Barcellona, così simile a Catania, ma al contempo così diversa. 

L’ultimo viaggio che ti è rimasto nel cuore? 

«Lisbona ed il Portogallo, luoghi incantevoli ed un ritmo di vita invidiabile, consiglio a tutti di andare», dai viaggi ha raccolto tanto, viaggi che porta nei piatti, insieme alle relazioni umane. Ed è per questo motivo che Bianca ha deciso di portare personalmente il cibo a casa dei suoi clienti.

Racconta delle emozioni forti provate guardando gli altri attraverso le mascherine, con tutta la gioia che rappresenta per lei incontrare di nuovo i suoi clienti, tutte le persone che incontrava nel suo ristorante.

«Il calore della gente -continua a raccontare Bianca- gli sguardi felici, penso che essere a casa vostra con la mia cucina sia bellissimo. Proprio la preparazione dei box per il delivery è la nota che non ti aspetti».

Pensa in prima persona a tutto, al menù, alla cucina, alla preparazione, al box ed alla consegna. Non è solo cibo che ti viene consegnato, è la storia di una donna che con cura ti porta a casa i suoi piatti, una costumer experience davvero fuori dal comune.

Il sostegno del Maestro

Nessun dubbio nella risposta quando le si chiede con chi vorrebbe cucinare a 4 mani: Corrado Assenza. Suo maestro e mentore.

Bianca Celano- La Cucina di Bianca
Bianca Celano- La Cucina di Bianca

«Assenza ha creduto in me e nel progetto di qqucina qui, mi ha insegnato molto ed adoro le sue preparazioni. Gli ingredienti sono al centro del piatto, il 50% di un buon piatto è dato dall’ingrediente».

Questo il motivo per cui non ha mai abbandonato la filiera dei fornitori di fiducia che l’hanno sempre accompagnata anche durante questi due anni in cui ha cucinato in giro per l’Italia e per il mondo come freelance.

Il Covid-19 ha cambiato il modo di comunicare, modificato i piani di tutti, di questo ne siano certi, ma per qualcuno è diventato un’opportunità. 

 

 

L’opportunità di cambiare prospettiva, di osservare, chiedere e rispondere alle richieste della gente. Il Covid-19 avrà cambiato i progetti di Bianca, cancellato impegni e voli, ma le ha offerto delle iniziative diverse, che ha colto con entusiasmo e che ha condiviso con le persone che la amano e che apprezzano la sua cucina.

Anche se questa è l’ultima settimana per approfittare del delivery di Bianca, resto in attesa del prossimo progetto per assaporare ancora una volta le sue prelibatezze.

Tags
Mostra di più

Cinzia Grillo

Mi chiamo Cinzia Grillo, sono una mamma, una wedding planner ed una blogger. Sono appassionata di moda e buone maniere: credo fermamente che la gentilezza potrà cambiare il mondo. Credo nella bellezza, come elemento imprenscindibile della nostra vita. La scrittura è una delle mie forme d’arte e di espressione, oggi mi occupo di lifestyle e curo il blog “Garini Immagina” sul matrimonio. Mi sono sempre lasciata trascinare dalle passioni: la mia grande fortuna è stata riuscire a trasformare in lavoro le mie passioni.  

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker