PoliticaPrimo Piano

Berlusconi ritorna in campo per le Europee

La notizia era nell’aria, subito confermata: Silvio Berlusconi si candida all’Europarlamento. L’ex Cavaliere sarà capolista nel collegio delle due isole.

Il ritorno di Berlusconi: vertice con Miccichè ad Arcore

Proprio non ci sta a concludere la sua lunga esperienza politica con la caduta del suo ultimo Governo. Quanto meno non con una condanna che lo aveva reso incandidabile. Silvio Berlusconi torna a far sentire prepotentemente la sua voce e rilancia la propria candidatura per le imminenti elezioni per il Parlamento Europeo. Sarà lui il capolista per il suo partito nel collegio Sicilia-Sardegna.

In questi giorni, l’ex Cavaliere sta definendo anche la sua squadra in Sicilia. Nel vertice tenuto ad Arcore insieme a Gianfranco Miccichè, Berlusconi ha deciso di rimpiazzare l’eurodeputato uscente Giovanni La Via (ex NCD). Le proposte per il nostro collegio sono: Giuseppe Milazzo, capogruppo FI all’Assemblea siciliana, Saverio Romano, leader dei Popolari, e Salvatore Cicu, parlamentare forzista uscente. Nessun catanese è stato inserito nella lista.

Tra Italia ed Europa: nuove frontiere in attesa di nuovi confronti

Il fondatore di Forza Italia sposta dunque la sua attenzione oltre i confini nazionali, dato il predominio del diretto concorrente per la leadership del Centrodestra nel nostro Paese, Matteo Salvini. Berlusconi intende tornare a sedere – seppur in una nuova veste – in quell’aula dove non ha raccolto gradimento ed onore in passato. Non pochi manifesteranno perplessità per questa inattesa candidatura, sia per l’età, sia per la diminuita forza politica negli ultimi anni. Quel che è certo è che Berlusconi  non si limiterà a un ruolo di comprimario, né parteciperà solo per riscaldare le comode sedie di Strasburgo, non è nel suo stile.

V.L.B.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.