fbpx
Cronache

Bene confiscato alla mafia affidato alle associazioni di Catania

Il bene sarà intitolato alla memoria di Giambattista Scidá

Sará intitolato a Giambattista Scidá, il Presidente del Tribunale dei minori di Catania impegnato contro la mafia, il giardino di via Randazzo 27 e confscato alla mafia.

Il comune di Catania, dopo aver svolto una gara per l’affidamento, ha concesso alle associazioni I Siciliani Giovani, Arci, Fondazione Fava, Gapa, Collettivo Scatto Sociale e MAD, l’immobile confiscato alla mafia.

Obiettivo delle associazioni è quello di realizzare un giardino per il quartiere e una casa della memoria della lotta alla mafia, dove raccontare attraverso documenti, oggetti, foto, video, racconti la storia del potere mafioso in città, ma soprattutto le tante storie di chi contro la mafia si è battuto.

Per  ristrutturare l’immobile e avviare le attività, le associazioni hanno lanciato una campagna di raccolta fondi.

“Bisogna ripulire il giardino, – spiegano –  cambiare le finestre, sistemare l’impianto elettrico, fare arrivare l’acqua, imbiancare le pareti, sistemare il tetto. E poi comprare le attrezzature per la webradio, per l’archivio multimediale. Servono tavoli e sedie, e servono le risorse per iniziare le attività.

Il Giardino di Scidà sarà un luogo importante per la città di Catania e per la lotta alla mafia, grazie al vostro contributo.”

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button