fbpx
Sport

Belchior e Antonio tra i rossazzurri del beach soccer

Per l’attaccante portoghese un lieto ritorno dopo la stagione 2012, mentre un tassello di grande qualità quello di Antonio.

La cura del particolare, per non lasciare nulla al caso e per farsi trovare pronti alla doppia sfida firmata finale di Supercoppa e Final Eight Scudetto. In questa ottica la Domusbet Catania Beachsoccer comunica di aver ingaggiato per il doppio impegno che segnerà il finale di stagione l’attaccante portoghese Belchior e il duttile giocatore spagnolo e punto di riferimento della nazionale delle “Furie rosse” Antonio. Due giocatori di assoluto livello che andranno a rinforzare un roster già collaudato e di grande qualità come quello rossazzurro.

Nuno Ricardo Santos Belchior, meglio noto solo come Belchior è un ritorno di fiamma per la Domusbet Catania. Attaccante superbo che con la nazionale portoghese nell’ultimo anno ha conquistato l’accoppiata Campionato del Mondo ed Europeo. Attaccante unico, imprevedibile, sontuoso nel gioco acrobatico. Insomma un vero demonio dell’area di rigore che insieme a Zurlo e alla duttilità tattica di Fred comporranno un pacchetto offensivo da urlo. Per Belchior come dicevamo un ritorno dopo la stagione 2012 ricca di reti ben 16 ma che ha lasciato amarezza nel portoghese per non aver conquistato trofei importanti con la maglia rossazzurra

Il secondo colpo è una furia, rossa, chiamata Antonio Mayor Hernández per tutti semplicemente “Antonio”. Lo spagnolo classe 1983, esperienza, duttilità tattica, piedi buoni, senso tattico e un senso del gol davvero niente male. Eletto miglior giocatore all’Europeo di Marsiglia 2008 e un autentico leader della nazionale spagnola. Il giocatore nasce come esterno ma come dicevamo ha una duttilità tattica importante che permetterà a coach Luca Della Negra di sfruttarlo in più parti del campo.

I due giocatori arriveranno oggi e si aggregheranno al gruppo disponibili per il doppio impegno Supercoppa e Final Eight Scudetto.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button