fbpx
News in evidenzaSport

Basket donne: seconda vittoria in campionato per la Lazur Catania

Al palazzetto di via Amendola è andato in scena il match tra le due “deluse” della stagione in serie C di basket femminile: Santa Venerina e Lazur Catania. A spuntarla è stato il quintetto di coach Gianni Catanzaro che si è imposto per 60-33. Le distanze si mantengono minime nei primi due parziali dove Condarelli e Cutugno fanno il bello e il cattivo tempo. Dopo il break le ragazze di Sgroi tornano sul parquet vogliose di rimontare. Nonostante una superlativa Lattuca, però, il tentativo di dare il tutto per tutto non riuscirà a incidere per la vittoria.

“Quest’anno – commenta coach Catanzaro – per noi è un campionato di assoluta crescita per le ragazze più giovani dell’under 20 della nostra società per cui stiamo accettando senza troppi problemi le varie sconfitte che abbiamo beccato fino alla partita scorsa. Cerchiamo di vincere con le formazioni al nostro livello per prendere qualche punto ma era tutto preventivato per cui non abbiamo problemi da questo punto di vista. L’importante è che le più giovani facciano esperienza in modo tale da esprimere in futuro quello che hanno imparato. Stanno tutte crescendo, cosa che l’anno scorso facevano poco perché avevano davanti giocatrici di esperienza e stavano più in panchina che in campo. Per il 2016 mi auguro di andare sempre meglio con l’under 20 che è il nostro campionato di riferimento come giovanili e di riuscire a prendere qualche vittoria nel girone di ritorno per concludere degnamente la serie C, poi tutto quello che arriva saremo contenti”.

 

PALLACANESTRO SANTA VENERINA    33

LAZUR CATANIA    60

Santa Venerina: Cardea, Bontempo, Fresta 2, Lattuca 16, Grasso 5, Panebianco, Pafumi 2, Gagne 4, Pennisi, Cardillo 4, Santini, Calì. All. Sgroi

Lazur Catania: Condarelli 6, Licciardello 7, Miceli, Cutugno 12, Hristova 6, Messina, Lombardo 16, Morabito 10, Tropea, Privitera, Caruso 3. All. Catanzaro

Arbitri: Puglisi e De Giorgio di Catania

Parziali: 8-14; 13-23; 28-47

Alessandro Famà

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker