fbpx
Sport

Bari-Catania 1-1, beffa finale per gli etnei

Un Catania in piena emergenza sfiora l’impresa al San Nicola di Bari con la rete del baby Rossetti, raggiunto negli ultimi istanti dal gol di De Luca. Resta certo del rammarico per il risultato finale di 1-1 alla luce dell’andamento della gara ma bisogna dire che alla vigilia qualunque tifoso rossazzurro avrebbe sottoscritto per un pari, soprattutto alla luce della situazione di piena emergenza a cui il tecnico Marcolin ha dovuto far fronte. Gli etnei sono apparsi per nulla timorosi al cospetto di un Bari che pregustava i tre punti e l’aggancio al treno playoff. I rossazzurri partono subito bene e sfiorano al 6′ con Rosina, che aggira il portiere pugliese ma spedisce fuori, il gol del vantaggio. Gli uomini di Marcolin non sono apparsi sulle gambe come nelle partite precedenti, è impensabile certo pensare che Massimo Neri abbia potuto compiere il miracolo atletico in cosi poco tempo, molto più probabile un’aumentata voglia e cattiveria maturata nella testa dei rossazzurri. Difesa solida, non ha quasi mai corso rischi contro gli attaccanti pugliesi, il centrocampo con il doppio mediano Rinaudo-Odjer è apparso solido e in grado di garantire veloci ribaltamenti di fronte con Mazzotta e Sciaudone sugli esterni. Molto bene Castro che conferma i progressi mostrati nelle ultime partite. Partita molto equilibrata e combattuta a centrocampo finchè Marcolin pesca dal cilindro al minuto 75′ il baby della primavera Rossetti che lo ripagherà tre minuti dopo con un gol da rapace d’area di rigore imbeccato da un passaggio filtrante in area di rigore di un Rosina a tutto campo. Un minuto prima del gol, lo stesso Rossetti su un perfetto cross da sinistra di Mazzotta aveva clamorasamente ciccato la palla di testa a un metro dal portire dei galletti. Impatto dunque devastante sulla partita quello del giovane attaccante classe 1996 della primavera rossazzurra, che ha messo in evidenza qualità non indifferenti per un ragazzo di 18 anni capace di realizzare un gol tutt’altro che banale, da posizione defilata con un perfetto tocco a battere Guarna. Quando la partita sembrava destinata a regalare agli etnei la prima gioia in campo esterno, ecco puntuale la sbavatura che costa i tre punti al Catania: Sciaudone legge male la traiettoria del pallone e viene scavalcato in area di rigore dove De Luca controlla, mette a sedere due difensori rossazzurri e batte un incolpevole Gillet. La partita si chiude sull’1-1.  Vittoria esterna rimandata per gli uomini di Marcolin dunque, ma c’è da scommettere che con questo atteggiamento e voglia messi in campo questa sera al San Nicola, gli etnei riusciranno presto a far gioire i propri tifosi lontano dal Massimino. In classifica i rossazzurri si portano a 29 punti e si portano al terz’ultimo posto solitario.

 

BARI-CATANIA 1-1

MARCATORI: 78′ Rossetti, 90′ De Luca

BARI (4-3-3): 1 Guarna; 13 Benedetti, 2 Sabelli (dal 85′ Caputo), 21 Rada, 27 Calderoni; 23 Schiattarella, 5 Donati, 33 Bellomo; 10 Galano (dal 91′ Salviato), 17 Ebagua, 7 Boateng (dal 56′ De Luca). A disposizione: 22 Donnarumma, 16 Filippini, 24 Camporese, 25 Defendi, 14 Minala, 4 Romizi. Allenatore: Nicola

CATANIA (3-4-1-2): 1 Gillet, 15 Sauro, 45 Ceccarelli, 24 Capuano; 44 Sciaudone, 21 Rinaudo, 39 Odjer, 43 Mazzotta; 20 Chrapek (dal 74′ Rossetti); 19 Castro, 10 Rosina (dal 92′ Barisic). A disposizione: 12 Ficara, 22 Terracciano, 18 Del Prete, 2 Lovric, 28 Parisi, 27 Jankovic, 25 Piermarteri, 30 Di Grazia. Allenatore: Marcolin

AMMONITI: Boateng, Schiattarella, Benedetti

ARBITRO: Candussio della sezione A.I.A di Cervignano

 

PAGELLE

GILLET 6

SAURO 6,5

CECCARELLI 6,5

CAPUANO 6,5

SCIAUDONE 6

RINAUDO 7

ODJER 6,5

MAZZOTTA 7

CHRAPEK 6 (ROSSETTI 7,5)

CASTRO 7

ROSINA 7 (BARISIC s.v.)

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker