fbpx
CronacheNeraNews in evidenza

Palermo: barcone alla deriva con 9 cadaveri

Una barca alla deriva con nove cadaveri. Stesi l’uno accanto all’altro. A bordo non c’era nessun migrante vivo. E’ una delle tragiche storie dell’ultimo maxisbarco avvenuto a Palermo: oltre 1000 persone giunte sulla Siem Pilot, nave norvegese.

Sono stati salvati, nel Canale di Sicilia, da imbarcazioni di diverse ong, poi trasferiti sulla nave norvegese che ieri ha raggiunto il capoluogo.

A bordo 17 corpi, nove dei quali recuperati sul barcone alla deriva. Tra i morti due bambini di sette-otto anni e la loro madre.

Secondo i primi responsi delle autopsie, i decessi sarebbero stati determinati da asfissia: i migranti sarebbero stati costretti, come spesso accade, a navigare nella stiva e sarebbero morti soffocati. Al momento sulle salme, dalle quali sono stati prelevati dna e impronte digitali per eventuali riconoscimenti, non ci sarebbero segni di lesioni.

La procura di Palermo ha aperto un’indagine per omicidio volontario e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Ansa

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button