fbpx
Politica

Barbagallo risponde a Catanoso: “Il cuore della città va pedonalizzato”

Dopo la lettera pubblica di Basilio Catanoso, anche il sindaco Barbagallo sceglie la strada della missiva per rispondere sulla Ztl. Naturalmente, il primo cittadino acese è ben lungi dal tornare indietro, anzi sottolinea come la zona a traffico limitato sia ancora sotto sperimentazione.

“Onorevole Catanoso,

mi preme ringraziarLa per il contributo che ha voluto dare al nostro progetto di Zona a traffico limitato e per gli apprezzamenti da Lei espressi.

Prima che la buona idea diventi realtà e si istituisca in via definitiva la ZTL nel nostro centro storico, abbiamo avviato una fase di sperimentazione che serve e servirà a valutare criticità e opportunità e a raccogliere suggerimenti e opinioni di tutti i nostri concittadini. Nel primo mese di sperimentazione sono state già apportate delle migliorie, altre ne potrebbero essere apportate alle fine del periodo, ma nulla sarà lasciato al caso. Sono sempre disponibile al confronto con i cittadini, ho ascoltato le richieste e le proposte dei commercianti e risposto alle loro domande, fattivamente.

I responsabili scientifici del Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura dell’Università di Catania in questo momento stanno avviando le attività di monitoraggio per analizzare le condizioni di viabilità alternativa, l’efficacia dell’area a traffico pedonale privilegiato, il grado di saturazione delle aree di sosta esterne al perimetro della ZTL, il grado di efficacia e di efficienza delle due navette di collegamento con i parcheggi. I dati raccolti saranno utilizzati nella fase di redazione del Piano Urbano del Traffico e contemporaneamente, prima di arrivare alla soluzione definitiva, ci siederemo tutti intorno a un tavolo con le diverse categorie per un confronto costruttivo.

Accolgo le sue proposte, sono assolutamente favorevole a disporre un servizio di bike sharing. Le comunico che è già inserito in bilancio il nuovo arredo urbano per il centro storico, che i nuovi cestini portarifiuti sono già previsti nel nuovo capitolato del servizio di igiene urbana e che dal 24 al 27 l’Urban center del Comune, più di 100 studenti e professionisti, farà un laboratorio nel nostro centro storico, per studiare tutte le ipotesi di valorizzazione da un punto di vista architettonico, in termini di arredo e di decoro.

Non posso condividere, invece, la richiesta di riduzione della ZTL in orario serale e notturno, perché significherebbe non dare a tutti, (bambini e anziani ad esempio), la possibilità di vivere il centro storico e perché l’offerta commerciale, che secondo noi deve andare di pari passo con quella turistica si limiterebbe alla somministrazione di alimenti e bevande.

Come comprenderà, Acireale sta affrontando un grande cambiamento, che richiede riflessione, dialogo e la collaborazione di tutti. L’obiettivo dell’amministrazione comunale spero oggi sia l’obiettivo condiviso da tutta la città.

Il cuore della città va pedonalizzato per il bene della città, dei nostri figli e di tutti noi cittadini. Acireale non ha nulla da invidiare ad altre città diventate mete turistiche, deve raggiungere standard europei e dobbiamo tutti insieme innalzare gli indici di vivibilità.

Grato della disponibilità manifestata, porgo Distinti Saluti.

Roberto Barbagallo

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button