fbpx
NeraNews

Bruciano ancora altre auto ad Aci Castello. FOTO

Aci Castello – All’allba di questa mattina i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per domare le fiamme che hanno interessato due veicoli, una suzuki swift ed un’alfa romeo 147 parcheggiate in via Manganelli all’altezza del civico 38.

L’incendio è partito dalla swift fino a lambire la vicina alfa romeo. I pompieri stanno effettuando i necessari rilievi per accertare l’origine delle fiamme. Da una prima valutazione non si potrebbe attribuire l’incendio ad autocombustione, il motore del veicolo è apparso intatto. L’incendio sarebbe doloso.

Non è la prima volta che delle automobili prendono fuoco al centro di Aci Castello.

A marzo ci fù un incendio che interessò ben 4 auto in via Cesare Battisti, parallela di via Manganelli. Qualche mese dopo brucia un’altra auto, questa volta prende fuoco, sempre nella notte, un veicolo in via Dietro Le Mura.

Di cosa si tratta? Un piromane o delinquenza dedita ad “avvertimenti incendiari”?

foto di Alberto Cambera

Mostra di più

Fabiola Foti

38 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 20 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente assistente parlarmentare con mansioni di Ufficio Stampa presso il Parlamento Europeo. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button