fbpx
CronachePrimo Piano

Aumentano i disoccupati: l’Italia post lockdown

Un aumento di italiani inattivi di quasi 900 mila unità: è questo il quadro che si delinea in Italia a seguito della combo emergenza Covid-19 e lockdown. 

Da febbraio, infatti, poco prima dell’obbligo di quarantena, il livello di occupazione è senso di oltre mezzo milione. I cittadini in cerca di un impiego si aggirano intorno ai 400 mila. I dati, frutto di un studio Istat, ricoprono un arco temporale che va fino a maggio. In quest’ultimo mese, grazie alle riaperture concesse a seguito del tenue indebolimento dell’emergenza sanitaria, si osservano numeri più contenuti.

I dati

Cala l’occupazione, sempre nel mese di maggio,  su un -0,4% pari a -84mila unità. Le più colpite sono le donne con -0,7% contro -0,1% degli uomini, rispettivamente -65mila e -19mila.

“Una flessione rilevante” segnala l’Istat rispetto al mese di maggio 2019. Si registra così un -2,6% pari a -613mila unità, che travoge sia le donne ,-270mila, che gli uomini, -343mila.

Con le riaperture, cresce anche il numero degli italiani in cerca di lavoro: +307 mila persone per un aumento del 18,9%. Sono le donne le più pronte a cercare un lavoro, da quanto rivelano i dati Istat +31,3%, ossia +227mila unità mentre gli uomini sono solo 80mila, con un aumento dell’8%.

Tra i dati più importanti spicca anche il tasso di disoccupazione che risale al 7,8% (+1,2 punti). Tristi i numeri che riguardano i giovani: un aumento del 23,5% (+2,0 punti).

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Leggi Anche
Close
Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker