NeraPrimo Piano

Propagandava attività terroristiche via social, arrestato catanese convertito

Un catanese stava adoperando i social network al fine della propria propaganda terroristica. 

La polizia, a seguito una complessa attività di indagine a cura della sezione antiterrorismo della Digos della Questura di Catania coordinata dalla direzione centrale della polizia di prevenzione e in collaborazione con la polizia postale del capoluogo etneo, su richiesta della locale Procura Distrettuale della Repubblica ha proceduto alla notifica di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Catania nei confronti di un pregiudicato catanese di 32 anni.

Social per terrorismo

L’uomo, dopo essersi convertito all’islam nel 2011, aveva iniziato a rendere i propri canali social mezzi di propaganda per attività terroristiche. Sul pregiudicato, infatti, pende l’accusa di apologia dei delitti di terrorismo mediante strumenti informatici ed istigazione ad arruolarsi in associazioni terroristiche.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.