fbpx
Cronache

Atti intimidatori a Pubbliservizi, la solidarietà della città

Catania – Dopo i gravissimi atti intimidatori contro il presidente di Pubbliservizi, Adolfo Messina, e il suo vice, non sono tardati ad arrivare gli attestati di stima e di solidarietà dell’intera città.
“Esprimo la solidarietà della città metropolitana di Catania per i preoccupanti atti intimidatori verso il presidente di Publiservizi Adolfo Messina e il vicepresidente Salvatore Vicari. Invito gli inquirenti a svolgere accurate indagini per individuare i responsabili senza tralasciare alcuna strada. Catania sarà sempre dalla parte di chi lavora con scrupolo, svolgendo il proprio ruolo con professionalità, sobrietà ed impegno. Troppe preoccupanti ombre si addensano su Publiservizi ed è ora di fare piena luce”.
 
Anche a Cgil e la Filcams Cgil di Catania esprimono solidarietà ai vertici della Pubbliservizi di Catania “minacciati con modalità evidentemente mafiose  che vanno non solo stigmatizzate – commentano i segretari generali delle due sigle, Giacomo Rota e Margherita Patti- ma anche contrastati nelle scelte quotidiane di ognuno”. Il sindacato catanese  auspica “che i responsabili vengano individuati al più presto, mentre siamo certi che il presidente della partecipata, Messina, continuerà il suo operato senza mai abbassare la testa”.

“Esprimo piena solidarietà al Presidente della Pubbliservizi Adolfo Messina per il grave atto intimidatorio di cui è stato vittima e auspico che le forze dell’ordine possano risalire con celerità all’autore di questo gesto criminale.”. Così l’on. Salvo Pogliese, coordinatore provinciale di Forza Italia ed europarlamentare, commentando l’atto intimidatorio di cui è stato vittima il presidente dell’azienda partecipata dalla Città metropolitana di Catania.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button