fbpx
Senza categoria

La stampa italiana: Iacopino: accaduto a Parigi inaccettabile. Arena: Questi terroristi agiscono come e peggio dei mafiosi

Il mondo dei media è sotto shock, così come tutta l’Europa è in allarme. Sono tantissime le dichiarazioni giunte fino a questo momento.

“Ho paura, confesso, che la follia diventi contagiosa. – ha dichiarato Enzo Iacopino, presidente dell’Odg –  Quel che è accaduto a Parigi non è accettabile. E non perché siano stati assassinati dei giornalisti. E’ odiosa l’idea stessa che se qualcuno ironizza su te o sulla tua religione tu possa rispondere imbracciando un mitra. E quella esecuzione di un uomo piegato dal dolore, il poliziotto già steso sul suo sangue, è un gesto ancor più violento e folle.
Nell’Italia dei complotti in tanti si chiederebbero a chi giovi tutto questo. Non all’Islam o ai musulmani. E la cosa che chiunque, dotato di un minimo di cervello, dovrebbe domandarsi. Chi c’è dietro quella follia? Quali sono gli obiettivi reali di tanto fanatismo, visto che si può escludere che in questo modo si riesca ad intimidire l’informazione?
L’odio porta ad una sola cosa: le persone perbene, quale che sia la loro fede religiosa, ne pagano i dolorosi costi.”

“E’ un’aggressione di una violenza inimmaginabile ad uno dei capisaldi dell’Occidente: la libertà ed a coloro che sono i garanti della libertà e gli operai della democrazia: i giornalisti. –  dichiara l’Assostampa –  La strage di Parigi, nella redazione di Charlie Hebdo, ci colpisce tutti, in quanto cittadini di quell’Occidente nel quale si combatte una crociata antidemocrazia e antilibertà, anche di stampa, quindi. I terrorismi islamici firmano un altro giorno di sangue e non più da “tagliagole” brutali, ma con un’azione paramilitare, che ha dimostrato capacità operative e coperture logistiche in territorio “nemico” che fanno pensare e riflettere. E fanno paura, perchè la guerra, adesso, la combattono a casa nostra e chiunque può essere vittima del loro fanatismo. Che Allah indichi loro la ragione, se ci credono veramente.

Dello stesso parere Riccardo Arena, presidente del consiglio dell’Odg: “L’Europa ha vissuto il suo 11 settembre: l’attacco a Charlie Hebdo colpisce un giornale satirico in maniera brutale e feroce, vuole imporre la legge del terrore per togliere all’Occidente il suo bene più prezioso, la libertà di informazione, di critica e di satira. Questi terroristi agiscono come e peggio dei mafiosi, pure loro feroci e pronti a tentare di fermare l’informazione libera. Ma in più hanno la componente dell’esaltazione religiosa: vanno colpiti e fermati e tutti gli uomini e le donne del mondo libero hanno il dovere di prendere una matita in mano e anche una gomma, per cancellare questa feccia di intolleranti, di esaltati, di nemici della nostra libertà e del vero Islam

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker