CronacheNewsNews in evidenza

Attentato Bangladesh: morta la catanese Adele Puglisi, arriva conferma dalla Farnesina – Chi era Adele Puglisi

Nell’attentato in Bangladesh, che ha visto coinvolti 11 italiani, fra le vittime c’è anche una catanese: Adele Puglisi.

Adele Puglisi è morta nell’attentato di Dacca. La donna, catanese di cinquantaquattro anni, si trovava nel bar dove alcuni attentatori dell’Isis hanno fatto irruzione sgozzando gli “infedeli” che non ripetevano le frasi del Corano a memoria.

Secondo lo chef la donna doveva tornare in Sicilia proprio oggi.

Di Adele Puglisi i familiari non hanno avuto notizie per due giorni, sembra che la donna in passato avesse lavorato nella ditta tessile della viterbese Nadia Benedetti, anch’ella tragicamente morta per colpa dell’Isis. La Puglisi si trovava a Dacca perché stava lavorando come manager in una società, l’Artsana, che si occupa di prodotti tessili.

Non sappiamo quando tornerà la salma in Italia, non sappiamo quando si terranno i funerali, sappiamo però che saranno giorni di lutto per i catanesi e la città di Catania

Ecco le foto della donna tratte dal suo profilo facebook, le foto sono pubbliche:

Adele Puglisi viveva in Via Barbagallo Pittà 27, una traversa di Via Vittorio Emanuele in pieno centro storico di Catania.

 

Sulla morte di Adele è intervenuta anche una vicina: Ivana Tripisciano:

IMG-20160702-16826

Le sue sono dichiarazioni choc dettate dalla rabbia: “se vengono a Catania gli si dovrebbe tagliare la testa a loro così capiscono cosa significa”.

Oltre ad aver detto questo la vicina ha ricordato la povera Adele Puglisi vittima delle barbarie dell’Isis.

dichiarazioni vicina adele puglisi

dichiarazioni vicina adele puglisi 2

dichiarazioni vicina adele puglisi 3

 

 

 

Tags
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.