fbpx
LifeStyleMusica

Ritrovare la retta via in questa vita: l’EP “Astronauta alla Deriva” di Andrea Tash Barrios

Andrea Tash Barrios cantante, musicista e performer catanese 26enne è ospite della rubrica “Un caffè con…” di Alfredo Polizzano insieme al suo nuovo EP: “Astronauta alla Deriva“.

Direttamente dagli anni Ottanta: il Trip Hop

L’EP, prodotto da Arising Underground Movement, si snoda su un genere particolare e poco conosciuto che arriva direttamente dagli anni Ottanta: il Trip Hop.

«È una fusione tra musica elettronica, basso e batteria. Il Trip Hop è collegato chiaramente anche con il rap e con il funky i quali generi rappresentano le sue chiavi strutturali. Tutto il gioco però sta nella base e sul sapere “cucinare” il testo», spiega Tash.

Il titolo del disco “Astronauta alla Deriva” rimanda a concetti più complessi, a partire dalla copertina dell’EP la quale raffigura un bambino vestito proprio da astronauta e contornato da “palloncini-pianeti”.

«Il messaggio che voglio lanciare è questo:  la vita è destinata ad andare alla deriva, attraverso i nostri sogni e le nostre aspettative. Ma bisogna sempre cercare di riprendere la rotta che ci riporterà alla retta via per essere più felici. Non a caso le cinque tracce rappresentano scelte di vita e tutto ciò che ne concerne: “Dejavù”, “Prisma”, “Il mantra del bugiardo”, “Non pensarci”, “Mitei”».

Il materiale contenutistico sul quale si basa l’EP, inoltre, prende spunto anche dal vissuto personale dell’artista Andrea Tash Barrios.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.