fbpx
MafiaNeraPrimo Piano

Mafia, Gruppo Assinnata all’ombra dei Santapaola. 9 arresti

Nel corso delle prime ore del mattino, sono state arrestate nove persone ritenute appartenenti al Gruppo Assinnata, quale articolazione territoriale della famiglia mafiosa “Santapaola”.

Sono oltre 100 i carabinieri del Comando Provinciale di Catania, che, stanno eseguendo il provvedimento restrittivo emesso dal Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale etneo su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia.

Gli indagati, sono ritenuti responsabili a vario titolo di associazione di tipo mafioso, nonché di associazione finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, tentato omicidio ed estorsione con l’aggravante del metodo mafioso.

Le indagini svoltesi dal Maggio 2015 al Luglio 2017, sono state coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catania e sviluppate dalla Compagnia di Paternò

L’operazione, denominata “Assalto”, ha consentito di definire la posizione di predominio della famiglia “Assinnata” nell’ambito della criminalità organizzata locale, evidenziata dal segno di riverenza attribuito nel corso dei festeggiamenti patronali del 02 Dicembre 2015.

Il classico dondolamento e “Inchino” dei portatori dei cerei dinanzi all’abitazione dello storico boss Salvatore Assinnata, padre di Domenico, era una conferma del loro potere.

È stato evidenziato il ruolo, inoltre, del giovane citato sopra, che in assenza del padre, era il reggente del clan, curando i rapporti con altri esponenti importanti del mondo criminale.

Ricostruito anche il volume d’affari illegali del clan nel settore delle estorsioni ai danni di imprenditori dell’area di riferimento, in particolare nei confronti di una ditta di autonoleggio vittima di due distinti atti intimidatori.

Nella prima occasione veniva data alle fiamme l’autovettura di proprietà del titolare, nella seconda invece veniva frantumata la vetrina e la porta di ingresso della ditta, nonostante fossero antisfondamento.

Un altro obiettivo è stata l’acquisizione di elementi probatori riguardo l’organizzazione delle “piazze di spaccio”, ai canali e alle procedure di approvvigionamento e cessione degli stupefacenti (eroina, marijuana e hashish). Nel corso delle indagini sono stati arrestati infatti 12 spacciatori in flagranza di reato.

Gli investigatori, in prosecuzione delle indagini che portarono sempre nel febbraio del 2016 alla cattura nell’ambito dell’operazione “The End” di altri 14 soggetti dello stesso gruppo criminale, hanno individuato gli assetti del sodalizio quali capi e gregari.

Gli arrestati

1.Domenico Assinata, di anni 28, attualmente ristretto presso casa circondariale di Siracusa;
2. Erminio Laudani, di anni 49;
3. Gaetano Laudani, di anni 21;
4. Marco Impellizzeri, di anni 25;
5.  Samuele Cannavò, di anni 21, attualmente ristretto presso casa circondariale di Siracusa;
6. Marco Giuseppe Sciacca, di anni 24;
7. Cristian Terranova, di anni 26;
8. Ivan Gianfranco Scuderi, di anni 24;
9.Rosario Sammartino, di anni 39.

 

 

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button