fbpx
CronachePrimo Piano

Assenteismo: i dipendenti “infedeli” del Comune di Piedimonte Etneo -VIDEO

Sono ben 48 i dipendenti del Comune di Piedimonte Etneo indagati per truffa aggravata in corso dopo le investigazioni condotte dai Carabinieri della locale Stazione.

Concluse le indagini preliminari, gli agenti hanno appurato come vi fosse radicato, da maggio a luglio 2015, un sistema di assenteismo collegato all’elevata percezione d’impunità da parte degli odierni indagati. Tra quest’ultimi, inoltre, molti si trovano già in pensione. 

Prima il timbro poi la casa in campagna

Attraverso un’accurata operazione di controllo tramite l’installazione di telecamere, osservazione e pedinamento, i militari hanno constatato il modus operando dei dipendenti infedeli. I “lavoratori” timbravano il proprio badge, ma subito dopo si allontanavano dal posto di lavoro per svolgere le attività più disparate. Dal fare la spesa al curare la casa in campagna. 

Qualcuno addirittura, utilizzava il veicolo di proprietà del Comune per esigenze personali. Ma non mancava la solidarietà tra colleghi. Alle volte un dipendente “strisciava” il badge di un altro per farlo risultare sul posto di lavoro quando invece si presentava ad orari di comodo o, addirittura, non si presentava affatto. Ma gli indagati non si fermavano davanti a niente. Quando non era disponibile il collega compiacente, utilizzavano minorenni per la vidimazione dei badges. Nello specifico, un episodio vede compiuto tale illecito dinanzi ad una ispettrice della polizia municipale.

E.G.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker